web analytics

Zona gialla? Si torna al volante, meglio lasciar perdere lo smartphone: ecco tutte le sanzioni che si rischiano

Cropped shot of a man using his phone while driving

automobile.it presenta il vademecum sulle sanzioni per scoraggiare l’utilizzo del cellulare in auto.

Nelle ultime settimane gli italiani sono tornati al volante, complice la possibilità di muoversi più liberamente tra le regioni, automobile.it, sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 ha realizzato un vademecum sulle sanzioni in cui si può incorrere se non si posa il telefono una volta alla guida.

L’ultimo anno ha portato a vivere in tutt’uno con i dispositivi elettronici e ad essere sempre più complici di uno stile di vita always-on. L’uso del telefono alla guida sembra perciò ancor più difficile da sradicare, questa pratica, oltre ad essere pericolosa è vietata dal Codice della Strada. Basta fermarsi ad osservare il traffico cittadino per notare un numero impressionante di automobilisti intenti ad utilizzare il telefono alla guida mettendo a repentaglio la propria e l’altrui incolumità.

Secondo una ricerca di ZenDrive 1 incidente su 5 è dovuto a distrazioni causate dall’uso del telefono alla guida. I dati ISTAT lo confermano, il 96% dei guidatori ammette di usare il telefono mentre è alla guida, presi dalla FOMO – la cosiddetta paura di perdersi sempre qualcosa – anche quando si è al volante, si controllano i social, le news o si invia un messaggio istantaneo.

Multa per uso del cellulare alla guida senza essere fermati

Il Codice della Strada prevede per la guida con il cellulare sanzioni decisamente importanti. L’articolo 173, al comma 3 bis sottolinea come la sanzione per l’uso del cellulare alla guida possa essere comminata anche in assenza di contestazione immediata. Perché il verbale sia valido è necessario che siano riportati con precisione gli estremi della violazione e l’indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, in caso contrario si potrà proporre ricorso presso il Giudice di Pace competente per territorio.

Guida con cellulare: sanzioni con contestazione immediata

Qualora, invece, si venga fermati dagli agenti accertatori e si proceda alla multa con contestazione immediata è bene sapere che gli importi della sanzione saranno quelli previsti dall’articolo 173 comma 3 bis del Codice della Strada.

In questo caso la sanzione va da un minimo di di 165 ad un massimo di 661 euro, ed in caso di nuova violazione entro due anni dalla prima si potrà essere soggetti alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi

In caso di contestazione immediata, qualora si voglia proporre ricorso presso il Giudice di Pace contro la sanzione, è sempre utile far redigere a verbale all’agente accertatore le proprie ragioni, così da avere un documento ufficiale da poter portare in giudizio.

Ritiro patente per uso del cellulare alla guida

Gli incidenti provocati per l’utilizzo del cellulare alla guida sono sempre troppo numerosi e l’opinione pubblica ha spesso sollecitato il legislatore ad intervenire con il ritiro patente in caso di utilizzo del cellulare, ma per il momento tutti i provvedimenti previsti da CdS sono stati rimandati.

Tra le novità attese avrebbero dovuto esserci provvedimenti riguardo l’uso del cellulare al volante, così come del tablet o del computer, e un incremento delle sanzioni. Le multe previste in questo caso sarebbero state tra 422 e i 1.697 euro con la sospensione della patente da sette giorni a due mesi e decurtazione di cinque punti dalla patente. In caso di recidiva la sanzione sarebbe salita fino a 2.588 euro, con sospensione della patente da uno a tre mesi e decurtazione di 10 punti dalla patente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *