web analytics

Vicenza-Lecce finisce 2 a 1: sfuma la vittoria nel maxi recupero del “Menti”. Promozione rimandata

(dall’inviato)

VICENZA – Succede di tutto al “Menti” di Vicenza. Gara ad alta tensione per oltre 100 minuti,  dove i giallorossi riescono a mettere la contesa sui giusti binari con Strefezza, poi lo scoppio di un petardo blocca il match per più di 10 minuti. Il Vicenza ci crede e nel maxi recupero trova il pari su rigore (fatto calciare due volte) e nel finale serve la beffa a Lucioni e compagni con un tiro di Ranocchia.
Per la sfida al Vicenza, Baroni conferma gli undici che hanno battuto il Pisa lunedì: Gendrey e Gallo sugli esterni con Lucioni e Dermaku al centro difesa, Hjulmand in cabina di regia con Blin e Gargiulo ai lati. Coda,Strefezza e Di Mariano in attacco. Baldini risponde con il 5-3-2 Diaw e Da Cruz terminali offensivi.
Al 5’ primo tentativo del match per il Lecce: Gendrey lancia in contropiede Coda che vede Contini fuori dai pali e prova il tiro, ma la conclusione è fuori misura. Al 16’ scambio Strefezza-Hjulmand con la palla che torna al brasiliano che tira ma Contini si salva in corner. Al 22’ Gallo suggerisce per Strefezza: palla alta sulla traversa. Il Vicenza è vivo al minuto 23: Da Cruz si mette in proprio, entra in area ma la sua conclusione finisce in curva. Al 30’ De Maio colpisce di testa dalla bandierina, para Gabriel. Lukaku ci prova un minuto più tardi da buona posizione, palla alle stelle.
Nella ripresa il Lecce alza i giri del motore. Al 55’ occasionissima per i giallorossi: Strefezza guadagna una punizione sui venti metri. Si incarica della battuta Coda con la sfera che va sul palo a Contini battuto. Al 57’ triangolo Di Mariano-Strefezza, tiro del brasiliano con la sfera che sfila al lato di poco. Un minuto più tardi Strefezza soffia la palla a Lukaku e tira ma la conclusione non inquadra il bersaglio grosso. Al 61’ ancora occasione per il Lecce: Strefezza tira ma Contini si salva in corner. Al 70’ il Lecce la sblocca: Strefezza recupera palla e disegna l’arcobaleno vincente che si spegne alle spalle di Gabriel: 1-0 Lecce. Al gol del Lecce esplode un petardo dalla curva giallorossa che costringe Contini ad abbandonare il campo. Gioco fermo per quasi 10 minuti. Al minuto 79’ Ci prova Di Mariano: palla alta. Al minuto 86’ si va vivo il Vicenza: Diaw di testa alto. Al 90’ calcio di rigore per il Vicenza: para Gabriel su Meggiorini ma l’arbitro fa ripetere. Si incarica della battuta Diaw che indovina l’angolo e fa 1 a 1. Al 104’ il Vicenza passa in vantaggio: tiro dai 20 metri di Ranocchia che sorprende Gabriel e consegna in maniera inaspettata il successo ai biancorossi padroni di casa.
Finisce 2 a 1 per il Vicenza: il Lecce rimane al primo posto e venerdì sera riceverà la visita del Pordenone al “Via del Mare”. Calcio d’inizio ore 20.30.
VICENZA-LECCE 2-1 
VICENZA (3-4-2-1): Contini (29′ st Grandi); Brosco, De Maio, Bruscagin (29′ st Giacomelli); Maggio, Zonta (16′ st Meggiorini), Cavion (50′ st Dalmonte), Lukaku (29′ st Crecco); Da Cruz, Ranocchia; Diaw. All.: Baldini
In panchina: Giacomelli, Pasini, Padella, Bikel, Boli, Cappelletti, Cester, Alessio

LECCE (4-3-3): Gabriel; Gendrey, Lucioni, Dermaku, Gallo; Blin (35′ pt Helgason), Hjulmand, Gargiulo; Strefezza (39′ st Ragusa), Coda, Di Mariano (39′ st Lisykowski). All.: Baroni
In panchina: Bleve, Plizzari, Tuia, Bjorkengren, Barreca, Calabresi, Majer, Asencio, Rodriguez

ARBITRO: Maurizio Mariani di Roma

RETI: 24′ st Strefezza (L); 49′ st Diaw (V) rig., 58′ st Ranocchia (V)

NOTE – Spettatori paganti 10.000

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.