web analytics

Verso Lecce-Crotone, Baroni: “Simic o Tuia dal primo minuto. Chance anche per Ragusa”

LECCE – Alla vigilia del match contro il Crotone, ha parlato in conferenza il tecnico del Lecce Marco Baroni, partendo dalla condizione fisica dei suoi:

“ Partiremo con Tuia o Simic dall’inizio con l’altro a sostituirlo. La situazione è questa, diversi elementi non hanno ancora i 90 minuti, vedi Asencio. Voglio fare un’analisi perché ho letto qualcosa sulla difesa. C’è un dato che si chiama differenziale tra tiri fatti e subiti, e qui il Lecce è primo per distacco. Queste cose sono oggettive: abbiamo anche miglior differenziale tra pali colpiti e subiti, perché i centimetri fanno la differenza. Rispetto sempre il parare, purché si parta dall’oggettività delle cose”. 
 
“Questa squadra ha un sistema di gioco che funziona, ha equilibrio, sa recuperare partite e gioca bene. In questa B tanti hanno fatto grandi investimenti ma nessuno le vince tutte e non possiamo pretenderlo noi. Tra Como ed Alessandria abbiamo pareggiato due gare con un rigore fallito all’ultimo e un portiere avversario capace di negarci un gol fatto”.

Di Faragò e Dermaku è più giusto parli il medico – cenno agli infortunati- . Credo su Dermaku in un paio di settimane possa recuperare, lui deve recuperare la sua situazione. Asencio anche oggi ha lavorato in differenziato ma viene con noi in panchina. I suoi problemi precedenti ne hanno dilatato la possibilità di ricondizionamento. Ragusa sta bene, dal punto di vista fisico ha meno problemi di tutti. E’ chiaro che deve entrare negli schemi di gioco. E’ molto probabile che rientri dal primo minuto. Come interni ho tre soluzioni, ovvero Majer, Helgason e Bjorkengren. Di certo nel corso del match giocheranno tutti e tre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.