web analytics

“Trofeo Ciolo”, ecco i nuovi campioni italiani di corsa in montagna 

Il sentiero dell’Aspro con i suoi percorsi rocciosi ha decretato i vincitori dell’undicesima edizione del “Trofeo Ciolo” organizzato dall’Atletica Capo di Leuca, che si è disputato domenica scorsa a Gagliano del Capo all’interno del Parco Naturale Regionale Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase, in occasione del campionato italiano di corsa in montagna di staffetta.

Sugli scudi della competizione la coppia al femminile formata da Alice Gaggi e Vivien Bonzi tesserate per la Recastello Radici Group e il terzetto maschile composto da Marco Filosi, Luca Merli e Alberto Vender per la Valchiese.

Gli specialisti della corsa in montagna si sono dati battaglia sulle falesie del Ciolo nell’ambito di un tracciato molto tecnico per tutti i frazionisti.

Tra le donne si sono issate sul secondo gradino del podio Alessia Scaini e Lorenza Beccaria per il team Atletica Saluzzo, mentre Ilaria Bianchi e Beatrice Bianchi della Recastello si sono messe al collo la medaglia di bronzo. La Recastello è stata protagonista anche nella gara la maschile piazzandosi alle spalle della Valchiese, in virtù degli argenti conquistati da Lorenzo Cagnati, Roberto Cassol e Isacco Costa e dai bronzi ottenuti da Jacopo Brasi, Luca Magri e Fabio Ruga. Sulla tratta ricca di emozioni caratterizzata da un panorama mozzafiato, si sono misurati anche gli juniores maschili e femminili.

Hanno conquistato la medaglia d’oro Matilde Bagnus e Fabiana Valente della Podistica Valle Vairata e Matteo Bardea e Stefano Benzoni dell’Atletica Valbrembana. Oltre alla gara principe della manifestazione patrocinata dalla Regione Puglia, si è svolta parallelamente l’Open Race individuale di 5,5 chilometri vinta da Giovanni Chiriatti della Asd Grecia Salentina e da Lisa Kershbaumer della Sport Club Merano. Chiriatti si è imposto col tempo di 27:51 sul percorso contraddistinto da un dislivello di 195 metri, mentre la Kershbaumer ha trionfato tra le donne dopo case chiuso la gara in 29:49. L

a nuova edizione della manifestazione sportiva ha promosso il progetto Fidal – European Athletics “Non-Stadia Event Role Modelling Through a Gender Balanced Approach” nato con l’obiettivo di promuovere la parità di genere nel mondo dello sport. L’evento sportivo è stato sostenuto dai Comuni di Gagliano del Capo e di Ugento, l’Unione dei Comuni Terra di Leuca e del Parco Regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase.

(Photo di Marco Gulberti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.