web analytics

Trading online: aumentano gli aspiranti trader, ecco i migliori siti per investire

La diffusione della pandemia da Covid-19 ha determinato nuovi equilibri nel mondo del trading online: con l’aumentare dei lavoratori in smart working e in seguito all’incremento del tempo totale trascorso a casa, quella che un tempo era considerata un’attività ad appannaggio quasi esclusivo di un’utenza in possesso di un certo background, ha acquisito una popolarità senza precedenti. In concomitanza, è cresciuta la domanda di piattaforme operative, che ha spinto gli utenti a cercare i migliori siti di trading con cui operare sui mercati finanziari.

Naturalmente, la scelta della piattaforma di trading, ovvero il tool sul quale inserire materialmente gli ordini a mercato, è uno dei passaggi più importanti per chiunque voglia intraprendere questo particolare percorso. Da essa dipende non soltanto l’ammontare dei costi, sensibilmente variabili da broker a broker, ma anche la quantità di asset negoziabili e la qualità dei servizi erogati. Una buona piattaforma, infatti, permette di semplificare la fase di ingresso a mercato, visualizzare i grafici in tempo reale e fruire di una vasta gamma di indicatori per l’analisi tecnica; per questo, la valutazione del tool deve essere sempre contestuale alla scelta del broker e a un’attenta stima di tutte le features.

Capital.com: il broker multiasset premiato dagli utenti

Una delle migliori piattaforme di trading attualmente sul mercato è quella rilasciata da Capital.com. A testimoniarlo, i numerosi feedback rilasciati su portali indipendenti come Trustpoilot, oltre a una platea di 788.000 utenti registrati e 13 miliardi di dollari scambiati in volume.

Capital.com permette infatti di fare trading con i CFD tramite una piattaforma multiasset semplice da utilizzare, ma allo stesso tempo adatto anche a un’utenza più professionale, disponibile anche in versione mobile; il conto demo, tuttavia, è di soli 1000 euro, un elemento da prendere in considerazione, soprattutto nelle prime fasi operative.

Etoro: i servizi innovativi per gli aspiranti trader

Per quanto riguarda la piattaforma e l’offerta dedicata alle nuove leve del trading, a meritare una menzione particolare è eToro. La società, in linea con i dati rilevati in concomitanza con la pandemia dalla maggior parte dei broker, nel primo trimestre del 2021 ha registrato più di 3,1 milioni di nuovi utenti retail attivi in tutto il mondo, con oltre 210 milioni di eseguiti, in aumento del 233% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In particolare, il successo di eToro è da ricercare in un’offerta che comprende sia il trading con i CFD sia il trading in DMA, cui si affiancano i vantaggi del Social Trading, le funzionalità del Copy Trading e un conto demo accessibile in modo illimitato.

Piattaforma e formazione: i migliori broker per iniziare a operare

Nella lista delle migliori siti per investire, non si può non citare Plus500, che, in seguito a una procedura di registrazione, offre una piattaforma multiasset per tradare su Forex, Indici, ETF, Azioni, Opzioni, Materie Prime e Criptovalute. Il tool messo a disposizione gratuitamente ha tutte le potenzialità per garantire un’esperienza di trading professionale, ma si avvale di un’interfaccia davvero essenziale, ideale per quella fetta di aspiranti trader che hanno difficoltà ad acquisire familiarità con la classica modalità di gestione ordine.

Si avvale di una piattaforma semplice da utilizzare anche Obrinvest, l’intermediario che è riuscito a ritagliarsi un ruolo di primo piano, tra le diverse società che offrono servizi per aspiranti trader. Il merito va a una sezione formativa completa, che offre sia una didattica di base, specificatamente formulata per quella categoria di investitori che debbano acquisire i primi rudimenti, sia una serie di e-book di approfondimento, destinati invece a quella fetta di investitori che abbiano già alle spalle un certo background.

Infatti, qualunque sia la società prescelta per fare trading online, un trader alle prime armi non dovrebbe mai sottovalutare gli aspetti relativi alla formazione, che deve essere continuativa e contribuire allo sviluppo di una propria strategia operativa, eventualmente anche tramite l’applicazione di nozioni di analisi tecnica e la consultazione di segnali di trading. Allo stesso tempo, però, è importante che la scelta ricada sempre su un broker online affidabile, la cui validità sia certificata dalle regolamentazioni di uno o più organismi di vigilanza, a garanzia di sicurezza per l’investitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.