web analytics

“Socialità e cultura al tempo del covid 19”, nuovo appuntamento online per Dad

Dopo “La scuola dentro e fuori dalla scuola” (venerdì 4) e “Il virus delle disuguaglianze” (venerdì 11), venerdì 18 dicembre alle 18 in diretta su Facebook e Youtube con la riflessione su “Socialità e cultura al tempo del Covid-19” prosegue “Dad – Dialogare a distanza”.

Il ciclo di incontri web promosso da Storie cucite a mano, progetto triennale selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che coinvolge le città di Moncalieri, Roma e Lecce, è stato pensato per approfondire alcune tematiche al centro del progetto che si appresta a entrare nel suo terzo e conclusivo anno di attività.

Il terzo appuntamento si aprirà con le testimonianze delle tre compagnie teatrali coinvolte da Storie cucite a mano che racconteranno la loro esperienza e le loro attività in questo momento difficile. Veronica Busso di Teatrulla parlerà in particolare della messa in scena online dello spettacolo “Chi sta dalla mia parte?” e di Book Express, Raffaella Romano di Principio Attivo Teatro illustrerà le prime anticipazioni di “Kids. Festival del teatro e delle arti per le nuove generazioni” mentre Laura Garofoli di Garofoli/Nexus esporrà la nuova avventura con “Le favole al telefono”. Subito dopo l’attore e regista salentino Ippolito Chiarello – vincitore degli Eolo Awards 2020, gli “Oscar” italiani del teatro ragazzi, con lo spettacolo “Mattia e il nonno” – racconterà il progetto “Barbonaggio Teatrale – Delivery”, un modo per continuare a fare teatro anche in questi tempi complicati per i lavoratori dello spettacolo e non solo. Così come i riders portano il cibo a domicilio in tutta la città, Ippolito Chiarello – zaino in spalla e bicicletta – da alcune settimane porta il teatro sotto le finestre, davanti ai condomini e le case; in cartellone due ricchi menu, per adulti e per bambini, con brani di spettacoli tratti dal suo vasto repertorio.

Giulia Cogoli, direttrice artistica del Festival Dialoghi Sull’Uomo di Pistoia, illustrerà i risultati dell’interessante ricerca sull’impatto che Covid-19 sta esercitando sui consumi culturali, e in particolare sui festival di approfondimento culturale presentata in anteprima durante BookCity Milano. La riflessione finale sarà affidata al giornalista Marino Sinibaldi, direttore Rai Radio3, che ogni sabato propone La cura. Conversazioni di fine anno intorno alla pandemia. “Con la musica, l’arte, il teatro che continuiamo tenacemente a trasmettere, come se teatri, sale e musei fossero felicemente aperti, teniamo vivi linguaggi ed emozioni perché ne abbiamo bisogno, tanto più ora. Ma c’è qualcosa che resta fuori dal racconto quotidiano nostro e degli altri mezzi di informazione”, sottolinea. “Uno smarrimento che nasce dall’angoscia ma anche dalla sensazione che un mondo comunque stia finendo. Se bisogna dare anzitutto risposte alla paura – anzi prima ancora far emergere tutte le paure che attraversano oggi il nostro presente, dominato da una unica paura letale ma segnato anche da mille paure e fragilità diverse, per ogni ceto, gruppo, generazione – bisogna provare a guardare anche più in profondità”.

Venerdì 8 gennaio alle 18 infine si festeggeranno i due anni di Storie cucite a mano con una festa di compleanno virtuale con tutti i partner, gli educatori, le associazioni e le famiglie coinvolti.

Avviato nel gennaio 2019, Storie Cucite a Mano è un progetto triennale, di prevenzione del disagio e di promozione del benessere per bambini e bambine tra i 5 e i 14 anni
 e per le loro famiglie, soprattutto quelle più fragili e vulnerabili. Scuola, servizi, associazioni e cooperative del territorio sperimentano interventi innovativi (laboratori, workshop, spettacoli teatrali e molto altro) a Moncalieri, Roma e Lecce. Il progetto – coordinato dalla Cooperativa Sociale Educazione Progetto di Torino (capofila), dall’Associazione 21 luglio Onlus di Roma e da Fermenti Lattici di Lecce, con il monitoraggio della Fondazione Emanuela Zancan e la comunicazione a cura della Cooperativa Coolclub – è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e coinvolge numerosi partner nei vari territori.

Oltre alle amministrazioni comunali di Moncalieri e Lecce e all’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, il progetto vede tra i partner Associazione Teatrulla, Cooperativa Sociale Pier Giorgio Frassati, Istituto Comprensivo Statale “Santa Maria” (Moncalieri), ABCittà società cooperativa sociale onlus, Associazione Garofoli/Nexus, Digiconsum, Istituto Comprensivo Giovanni Palombini, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, In.F.O.L Innovazione formazione orientamento e lavoro (Roma), Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, ABCittà, Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata (Lecce).

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Info su www.conibambini.org.

Start typing and press Enter to search