web analytics

Il Lecce scivola in riva allo stretto: al “Granillo” vince la Reggina 1 a 0

(dall’inviato)

REGGIO CALABRIA  – Trasferta calabrese amara per il Lecce che al “Granillo” di Reggio Calabria perde per 1-0 contro gli amaranto padroni di casa. Prestazione non all’altezza, quella del Lecce, puniti da un guizzo amaranto al tramonto  del primo tempo. Inconsistente la risposta   dell’undici di Baroni che incassa una sconfitta inaspettata.

Per la sfida alla Reggina, Baroni (ex di turno) nel suo 4-3-3 sceglie Tuia di fianco a Lucioni in difesa con Calabresi e Barreca sugli esterni. A centrocampo Hjulmand in cabina di regia con Helgason e Bjorkengren sui lati, Coda con Strefezza e Di Mariano in attacco. Stellone risponde con il 4-4-2 Rivas e Folorunsho in avanti.

Le prime battute del match regalano poche emozioni. Il primo tiro della partita arriva al 19’: Strefezza spara a lato. Al 22’ Lecce in contropiede, palla a Coda che vede Turati fuori dai pali e da 50 metri prova, palla sul fondo. Al 29’ Reggina vicina al gol: punizione battuta da Di Chiara, deviazione di Coda con la palla che bacia la traversa e va fuori. Allo scadere tiro di Kupisz, Gabriel con i piedi dice di no. In pieno recupero Reggina in rete: Folorunsho è il più lesto di tutti a recuperare una respinta corta di Gabriel sul tiro di Kupisz e gonfia la rete: 1-0 Reggina.

Al primo minuto del secondo tempo Lecce vicino al gol: Strefezza tira con forza da posizione defilata con la palla che colpisce la traversa e la retroguardia amaranto che si rifugia in corner. Al 56’ Baroni cambia: dentro Rodriguez per Helgason e cambio modulo con il passaggio al 4-2-3-1. Al 61’ tiro di Bjorkengren, palla alta sulla traversa. Un minuto più tardi occasione per la Reggina: Crisetig però spedisce alle stelle. Al 35’ Lecce pericoloso con Coda: palla al centravanti giallorosso che da buona posizione spedisce sull’esterno rete. Al 90’ ci prova Calabresi, tiro alto sulla traversa. All’ultimo respiro, punizione di Coda, la Reggina si salva in corner.

Vince la Reggina 1-0: Lecce che si fa sorprendere a fine primo tempo, poi nella ripresa i giallorossi provano a fare qualcosa di più ma sono imprecisi in fase di costruzione e poco incisivi sottoporta. Giallorossi secondi in attesa della sfida tra Monza e Brescia. Nel prossimo turno lunedì 25 Aprile sfida d’alta quota al “Via del Mare“  tra Lecce e Pisa.

REGGINA – LECCE: 1-0 

REGGINA: Turati, Loiacono, Cionek, Amione (31′ st Giraudo), Lombardi (23′ st Montalto), Bianchi, Crisetig, Kupisz (23′ st Adjapong), Di Chiara, Rivas, Folorunsho (27′ st Ejjaki). A disp.: Micai, Bellomo, Cortinovis, Hetemaj, Denis, Galabinov, Tumminello. All.: Roberto Stellone.

LECCE: Gabriel, Calabresi, Lucioni, Tuia, Barreca (11′ st Gallo), Helgason (11′ st Rodriguez), Hjulmand, Björkengren (34′ st Gargiulo), Strefezza (34′ st Ragusa), Coda, Di Mariano (24′ st Asencio). A disp.: Bleve, Simic, Gendrey, Listkowski, Faragò, Majer, Dermaku. All.: Marco Baroni.
Arbitro: Fourneau di Roma 1.

Reti:
 45’+2′ pt Folorunsho.

Note:
 Ammoniti: Hjulmand, Bianchi, Amione, Crisetig, Rivas.
Christian Guarino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.