web analytics

Promozione della salute nelle scuole: continua l’impegno di ASL Taranto per sensibilizzare ragazze e ragazzi sull’importanza della prevenzione e dell’educazione alla salute

Volge al termine la decima edizione del Piano Strategico per la Promozione della Salute nelle Scuole che, grazie all’intesa tra la Regione Puglia, le ASL e l’Ufficio Scolastico Regionale, permette ai più giovani di partecipare a incontri di promozione della salute.

Quest’anno, nella provincia ionica, svolti 15 webinair, 5 incontri in presenza, 104 adesioni da parte di 40 scuole per un totale di 330 docenti, 615 classi e circa 12.000 ragazzi coinvolti.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della sanità, la “salute” non è la semplice assenza di malattia, bensì lo stato di completo benessere, fisico, psichico e sociale ed è compito delle istituzioni individuare i fattori che agiscono negativamente sulla salute collettiva e promuovere invece quelli che impattano sulla promozione della salute e sulla prevenzione. Nell’ambito del Piano Strategico per la Promozione della Salute nelle Scuole, promosso dalla Regione Puglia e dall’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, in sinergia con le ASL, è giunto quest’anno alla sua decima edizione. Il Dipartimento di Prevenzione della ASL Taranto in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Taranto, ha implementato quest’anno i programmi di educazione alla salute dedicati a bambini e ragazzi.

Dopo il rallentamento legato all’emergenza Covid, che ha messo a dura prova sia il mondo della sanità sia quello della scuola, quest’anno il personale del Dipartimento di Prevenzione ha ripreso la promozione di incontri, anche online, rivolti agli studenti e studentesse di Taranto e provincia per informare i più giovani e promuovere l’adozione di stili di vita sani.

Sono stati individuati i temi maggiormente interessanti per i ragazzi e, nei mesi da marzo a maggio, sono stati svolti 15 webinair, 5 incontri in presenza, 104 adesioni da parte di oltre 40 scuole con 18 operatori sanitari esperti. Grazie alla collaborazione del Dipartimento di Prevenzione con i Consultori dei Distretti Socio Sanitari, il Dipartimento Dipendenze Patologiche e il Dipartimento di Salute Mentale, i temi trattati sono stati vari: dalla buona alimentazione e promozione dell’attività motoria agli effetti del fumo e alcol, dalla sensibilizzazione sugli effetti degli incidenti stradali alle malattie infettive e vaccinazioni; ma anche incontri dedicati all’affettività e alla sessualità, ai tatuaggi e piercing, e infine appuntamenti dedicati alle dipendenze comportamentali e alle manovre di disostruzione.

“L’obiettivo dell’iniziativa è quello di informare i giovani e promuovere comportamenti corretti e uno stile di vita sano – ha affermato Gregorio Colacicco, direttore generale della ASL Taranto – Il compito dell’azienda sanitaria, infatti, non è solo quello della presa in carico e della cura delle malattie ma anche quello di promuovere la cultura della salute, la conoscenza di eventuali fattori di rischio e l’adozione di stili di vita sani. Per questo è fondamentale il coinvolgimento dei giovani, proprio per promuovere salute e comportamenti virtuosi che sicuramente impatteranno anche sul loro futuro.”

In quest’ultimo anno sono stati coinvolti circa 12.000 studenti delle scuole di ogni ordine e grado: “Partecipazione agli incontri e interesse per i temi trattati non sono mancati – afferma la dottoressa Tatiana Battista, coordinatore dei programmi di promozione alla salute a scuola per la ASL Taranto – Ringraziamo anche gli insegnanti che hanno accompagnato i ragazzi in questi appuntamenti e stimolato la loro già forte curiosità. In questi dieci anni, il Piano strategico della promozione della salute ha ottenuto 1.194 adesioni da parte delle Scuole, che hanno portato al coinvolgimento di 7.239 classi, 6.562 docenti e 150.264 studenti: sono numeri che dimostrano quanto il tema della salute e della prevenzione siano sentiti anche dai ragazzi più giovani.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.