web analytics

Poco Lecce e la Spal ne approfitta. Al “Via del Mare” passano gli emiliani 2 a 1

LECCE – La Spal di Rastelli passa a Lecce per 2 a 1 e per i giallorossi, complice la vittoria della Salernitana a Chiavari,  il vantaggio sul secondo posto (proprio sui campani) si riduce a un solo punto. Il Lecce intorrempe perciò il suo ciclo di vittorie consecutive perdendo  una gara in cui ha creato davvero poco e concesso troppo ad un avversario cinico e qualitativamente valido.

Corini conferma i soliti undici con un’unica novità in difesa, proponendo Meccariello dal primo minuto al posto di Pisacane. A metà campo Hjulmand, poi Henderson a supporto del tandem Coda-Pettinari. Rastelli  risponde con il  3-5-2:assente l’ex di turno Tomovic, in difesa spazio a Sernicola, Okoli e Ranieri. Dickmann, Segre, Esposito, Mora. A centrocampo Strefezza, in avanti  Di Francesco e Valoti.

Al minuto 8 primo affondo del match: Strefezza dalla distanza ci prova con la sfera che termina di poco alta sulla traversa. Al 13’ la Spal passa in vantaggio: tiro respinto dalla retroguardia giallorossa con la sfera che arriva sui piedi di Rastelli che lasciato completamente solo insacca con un rasoterra che si infila nell’angolo. Un minuto più tardi risponde il Lecce con Hjulmand che conclude a lato dai venti metri. Al 17’ il Lecce pareggia: Gallo scodella al centro dove trova l’inserimento di Majer che trafigge Berisha: 1-1! Al 29’ ci prova la Spal: tira Di Francesco ma la conclusione si spegne di poco a lato. Al 35’ ci prova Gallo, per il Lecce, ma il suo tentativo è fuori misura

Nella ripresa partono meglio gli ospiti: al 54’ gli emiliani passano di nuovo in vantaggio. Cross dalla bandierina con Okoli che svetta (sovrastando Lucioni) e supera Gabriel con un colpo di testa ad incrociare. Il Lecce prova a rispondere con Henderson che con un destro impegna Berisha. Nel finale di gara Lecce ancora percoloso con un’iniziativa di Nikolov, poi ml’occasione per pareggiare in pieno recupero con Stepinski che di testa spedisce sulla traversa.

Finisce 2 a 1 per la Spal. Il Lecce rallenta la sua corsa verso la promozione ma resta ancora al secondo posto in classifica. Nel prossmo turno i giallorossi saranno di scena a Vicenza, sabato alle 14.

 

LECCE-SPAL 1-2

LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo – Majer (46′ Tachtsidis), Hjulmand (61′ Nikolov), Björkengren – Henderson (80′ Stepinski) – Pettinari (61′ Rodriguez), Coda (80′ Yalcin). A disp.: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Dermaku, Zuta, Calderoni. All. Eugenio Corini.

SPAL (4-3-1-2): Berisha – Dickmann, Okoli, Ranieri, Sernicola – Segre, Viviani (62′ Missiroli), Murgia (62′ Mora) – Valoti (69′ Asencio) – Strefezza (80′ Spaltro), Di Francesco (46′ Floccari). A disp.: Galeotti, Thiam, Esposito, Peda, Seck, Moro. All.: Massimo Rastelli.

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo (Cecconi-Baccini; Abisso).

MARCATORI: 13′ Valoti (S), 17′ Majer (L), 55′ Okoli (S)

NOTEAmmoniti: Lucioni, Hjulmand, Nikolov (L), Sernicola, Viviani, Mora, Dickmann (S). Recupero: 0′ pt, 5+2′ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria Covid19.

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *