web analytics

Notte magica al “Via del Mare”: il Lecce batte l’Atalanta e conquista il primo successo interno della stagione. Baschirotto e Di Francesco firmano la vittoria sui bergamaschi

LECCE – Un Lecce superlativo supera l’Atalanta di Gasperini per 2 a 1 e ottiene il primo successo interno della stagione in Serie A. Dopo la prestazione confortante di Udine, i giallorossi si ripetono (e per certi versi si superano) tra le mura amiche del “Via del Mare”  firmando con due gol, in altrettanti minuti, che valgono la prima vittoria casalinga, con Super  Baschirotto e con Di Francesco,  abile a sfruttare un errore di Okoli su pressione di Colombo.  Al tramonto del primo tempo, la sbavatura difensiva che costa il gol di Zapata. Prestazione maiuscola nel complesso per i giallorossi che, nell’ultima uscita casalinga dell’anno, conquistano il bottino pieno, con la classifica che ora sorride a quota 12 punti.
Per la sfida all’Atalanta, Baroni si schiera con il consueto 4-3-3: Falcone tra i pali, Gendrey e Gallo sulle corsie difensive con Baschirotto e Pongracic (al rientro) al centro. Hjulmand in cabina di regia con Gonzalez e Blin ai lati. In attacco Colombo con Di Francesco e Strefezza a supporto. Il Gasp risponde con un collaudato 3-4-2-1: Malinovskyi ed Ederson dietro il terminale offensivo Zapata.

Al 4′ l’Atalanta va via in contropiede, palla a Zapata che conclude, disturbato dal ritorno di Pongracic, ma Falcone mette la mano e para. Risponde il Lecce al minuto 7, ma il tiro di Strefezza è debole e Sportiello blocca senza patemi d’animo. Al 15′ Gendrey dialoga con Blin, palla al centro per Colombo che conclude fuori di poco. Al 26′ Lecce vicino al gol: Hjulmand per Strefezza, palla a Di Francesco che davanti a Sportiello si fa chiudere in corner dal ritorno di Soppy che sfiora l’autorete. Ne seguono due corner, nel secondo dei quali Strefezza trova Gonzalez, torre per Baschirotto e colpo di testa vincente per l’ 1 a 0 giallorosso. Nemmeno il tempo di esultare che il Lecce raddoppia:  Colombo in pressione su Okoli lancia di fatto Di Francesco che supera Sportiello e di destro appoggia in rete. Al 40′ l’Atalanta accorcia:  i nerazzurri trovano il gol alla prima vera occasione con Zapata, imbeccato da Malinovskyi tra le maglie di Pongracic e Gendrey prima di battere in diagonale Falcone. Ancora, l’estremo giallorosso protagonista due minuti dopo sul mancino di Malinovskyi,  bloccato agevolmente.

 

Nella ripresa l’Atalanta prova ad accelerare al 59′ ccolpo di testa di Okoli, deviato in corner da Falcone. Occasione Lecce appena cinque minuti più tardi: sul destro di Di Francesco, il  pallone esce alto di non molto. Al 74′ si rivedono gli ospiti:  Malinovskyi dal limite  manda al lato di poco. Sul capovolgimento di fronte è Ceesay, subentrato a Colombo, che va vicino al  colpaccio andando a pressare Sportiello, che perde palla ma la sfera per sua fortuna si spegne fuori di pochissimo. Al 79′ Koopmeiners si mangia un gol calciando alto davantima Falcone, dopo essere sfuggito a Gendrey. Nel finale l’Atalanta tenta l’assedio, ma il Lecce rischia pochissimo in virtù anche dell’innesto di Umtiti in difesa che al centro comanda le operazioni dei suoi. Al triplice fischio è festa al “Via del Mare”.

Finisce 2 a 1 per il Lecce: neppure il tempo di festeggiare che sabato sarà di nuovo campionato con i giallorossi di scena al “Ferraris” di Genova contro la Samp,in un match salvezza da non fallire.

LECCE  –  ATALANTA    2-1

RETI: 28′ Baschirotto (L), 30′ Di Francesco (L), 39′ Zapata (A)

LECCE (4-3-3): Falcone – Gendrey (83′ Umtiti), Baschirotto, Pongracic, Gallo – Blin (72′ Bistrovic), Hjulmand, Gonzalez – Strefezza (63′ Oudin), Colombo (72′ Ceesay), Di Francesco (63′ Banda). A disp. Bleve, Brancolini, Cetin, Askildsen, Tuia, Helgason, Listkowski, Voelkerling Persson, Pezzella, Rodriguez. All. Marco Baroni.

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello – Ruggeri, Okoli, Djimsiti – Soppy (46′ Maehle), de Roon (46′ Koopmeiners), Pasalic (68′ Lookman), Zortea (80′ Boga) – Ederson, Malinovsky (80′ Hojlund) – Zapata. A disp. Musso, Rossi, Toloi, Palomino, Boga, Vorlicky, Demiral, Hateboer, Scalvini. All. Gian Piero Gasperini.

ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna (Pagliardini-Scatragli; IV Paterna; VAR Nasca-Longo).

NOTE: ammoniti Pongracic (L), Ruggeri, Koopmeiners (A). Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.