web analytics

Natale con fiori e luci a Taviano, Tanisi: “Segnale di speranza”. Anche per il commercio

TAVIANO (Lecce) – Un Natale pieno di luce pur in tempi difficili e forse proprio per questo. L’albero e le decorazioni trasmettono un senso di speranza per il futuro, ma aiutano la comunità anche dal punto di vista economico. E’ questo il messaggio che viene dall’amministrazione comunale di Taviano, guidata dal sindaco Giuseppe Tanisi.

Le luminarie non compaiono soltanto nel centro della città, ma anche in quasi tutte le strade interessate da attività commerciali, e precisamente lungo via Regina Margherita, via Immacolata, e Corso Vittorio Emanuele II° dove campeggia un grande albero di Natale fatto di luci, fino a giungere in piazza San Martino dove, oltre alle chiese illuminate lungo i profili della facciata, è allestita una grande palla natalizia, sfondo per selfie e foto da parte di tanti concittadini.

Menzione a parte poi merita il centro storico, dove si concentrano per lo più attività di ristorazione e che quest’anno, oltre alle luci, presenta un addobbo floreale con ciclamini lungo le pareti di via Matteotti. La parte più antica della città, pertanto, appare ancora più suggestiva. Del resto Taviano è conosciuta come Città dei fiori. Su questo fronte, l’amministrazione comunale sottolinea l’impegno della consigliera delegata alla Floricoltura Irene Giannì e dell’Assessore alle attività produttive Paola Cornacchia. L’idea è quella di offrire alla comunità delle “sorprese per questo Natale”, ma lo scopo delle iniziative e degli allestimenti è anche quello di incoraggiare gli acquisti natalizi, anche in seguito alla campagna di promozione “Compriamo a Taviano”, nella speranza di sostenere e rilanciare l’economica produttiva della nostra città”.

E proprio il settore florovivaistico è stato duramente colpito dalla crisi in occasione del lockdown di primavera e il sindaco Tanisi ha lanciato un allarme per la sopravvivenza delle aziende del comparto. Ora quei fiori che abbelliscono la città in occasione delle festività natalizie suggeriscono, tra l’altro, un messaggio di speranza, di rinascita.

Alle decorazioni realizzate dall’amministrazione comunale inoltre si aggiunge anche l’estro e l’iniziativa di privati cittadini che, stimolati dal concorso indetto dall’Assessorato alle Attività Produttive “Natale in vetrina e sui balconi” contribuiscono a rendere più intensa l’atmosfera di festa con l’addobbo dei propri poggioli.

Grande la soddisfazione del primo cittadino, secondo cui, “pur dovendo a malincuore rinunciare alle tante iniziative che solevano fare in questo periodo, non rinunciamo tuttavia a dare segnali di fiducia e di speranza in questo Natale insolito, nonché l’augurio di un 2021 di ripresa e di prosperità”.

Start typing and press Enter to search