web analytics

Nardò, tris al Portici per tornare a sorridere. E’ corsa playoff

NARDO’ (LECCE)  – Il Toro torna a correre e lo fa, tra le mura amiche del “Giovanni Paolo II”, con una vittoria rotonda sul Portici. I granata si impongono per 3 a 0 e, in particolare, dimostrano più abilità degli ospiti a sfruttare gli episodi in proprio favore: sono ben due i penalty che gli uomini di Danucci si conquistano, nella prima frazione di gara, materializzandoli entrambi e  dando un indirizzo ben preciso alla contesa già prima dell’intervallo.

In avvio di match è il Portici ad essere più intraprendente: pochi giri di lancette ed è Elefante che  prova il tiro che si spegne di poco sopra la porta difesa da Milli. Al 10’ ancora Portici con un tiro dai venti metri di Prisco, ma Milli, nella circostanza, risponde presente. Al 20’ prima azione del Nardò: conclusione di Tornros deviata in corner. Al 21’ il Nardò passa in vantaggio: Nappo in area scalcia Potenza e l’arbitro (la sigra Gasperotti di Rovereto) decreta il tiro dagli undici metri. Sul dischetto si presenta Caputo che con un cucchiaio alla Totti batte Spina: 1-0 Nardò! Al 37’ Potenza va via a Bisceglia che lo atterra colpevolemente in area di rigore, per la sigra Gasperotti non ci sono dubbi e indica nuovamente il dischetto. Questa volta, dagli undici metri, si presenta Potenza che buca Spina con un rasoterra preciso. Al minuto 41 si fa vivo il Portici con Elefante che tira dai sedici metr,i ma la retroguardia granata si salva in corner. Allo scadere del primo tempo buona occasione del Portici per riaprire la gara ma Prisco, in area, non addomestica a dovere uno spiovente da destra con Milli in uscita che blocca sicuro.

Nella ripresa il Nardò parte bene e dopo appena un minuto prova a farsi vivo dalle parti di Spina con Potenza che spreca con una conclusione imprecisa. Al minuto 55 calcio di punizione per il Nardò: Caputo scodella al centro, di testa irrompe Romeo che non inquadra lo specchio della porta. Al 68’ progressione di Potenza che entra in area, ma il suo tiro è sporcato in corner dalla difesa biancoazzurra. Al 70’ calcio di punizione per il Portici: Nappo va al tiro, ma la barriera respinge il tiro da buona posizione. Al 73’ il Toro cala il tris: Scialpi (subentrato a Tornros) mette al centro e in mischia Capitan De Giorgi risolve con una zampata sottomisura. 3 a 0 Nardò e gara in ghiaccio. Nel finale il Portici prova a ridurre lo svantaggio prima con Elefante, al minuto 85, che in area granata centra la traversa e poi con un tiro di Scala, allo scadere,  che non ha fortuna.

Finisce 3 a 0. Il Nardò riscatta subito lo stop di mercoledi allo “Iacovone” di Taranto e torna a muovere la propria classifica in ottica playoff. Nel prossimo turno De Giorgi e soci saranno di scena nel derby salentino a Casarano in un’altra sfida d’alta quota.

 

NARDO’ – PORTICI 3-0

Reti: 21’pt Caputo (r), 37’ pt Potenza (r), 28’ st. De Giorgi

NARDÓ – Milli, Romeo, Mengoli (21’st Stranieri), Potenza (32’st Granado), Cancelli (28’ st Lezzi) , Caputo, De Giorgi, Valzano (15’ st Massari) , Nicolao, Rimoli, Törnros (15’st Scialpi). A disposizione: Centonze, Trinchera, Palazzo, Gallo. All. Danucci.

PORTICI 19060- Spina, Schiavi, Del Gaudio, Nappo, Arpino, Bisceglia, Scala, Grieco, Prisco, Elefante, Meola (19’st D’Acunto), Cappa. A disposizione: Schaeper, Petrosino, Sem, De Martino, Cassitto, Conte, Guadagni. All. Mattiacci.

Arbitro: Silvia Gasperotti di Rovereto. Assistenti: Alessandro Scifo di Trento e Tommaso Menolli di Rovereto.

Note: pomeriggio nuvoloso, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Nappo, Arpino (P), De Giorgi (N)

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *