web analytics

Nardò, il Toro incorna il San Giorgio e centra la permanenza in Serie D

NARDÒ (Lecce) – Davanti ad una colorata cornice di pubblico, Il Nardò centra l’obiettivo salvezza imponendosi sul San Giorgio con il punteggio finale di 5 a 1.  Gara perfetta per il Toro che indirizza dalla sua la contesa già a fine primo tempo e chiude di fatto i giochi ad inizio ripresa. Salvezza meritata per il sodalizio granata che può festeggiare la giusta  permanenza in Serie D con il suo popolo accorso numeroso al “Giovanni Paolo II” per sostenere, nello spareggio playout, De Giorgi e soci.

Per lo spareggio salvezza contro il San Giorgio, mister De Candia si affida al consueto 4-3-1-2: Mancarella dietro Caputo e Puntoriere. Ambrosino risponde con il 4-4-2, Varela e Mancini tandem offensivo.

Il Toro parte forte e al 7’ la sblocca: Caputo recupera palla a centrocampo e serve sulla destra Mancarella, assist perfetto per l’inserimento di Capitan De Giorgi che tira a colpo sicuro, la sfera bacia il palo e gonfia la rete. 1-0 Nardò e il “Giovanni Paolo II” esplode di gioia. Al 17’ il San Giorgio conquista un penalty: Trinchera commette fallo su Raucci e l’arbitro Bozzetto di Bergamo indica il dischetto. Dagli undici metri, Di Pietro spiazza Lovecchio  e fa 1 a 1. Dopo un avvio scoppiettante, i ritmi si abbassano ed il match è molto combattuto a centrocampo dove volano i cartellini gialli da una parte e dall’altra. Al 40’ tentativo per il Nardò, il tiro di De Giorgi è sporcato in corner dalla retroguardia ospite. Al tramonto del primo tempo il Nardò torna in vantaggio: Alfarano va via sulla sinistra e scodella al centro dove di testa incorna Mancarella che buca Bellarosa e fa 2 a 1. In pieno recupero ci prova Puntoriere, il tiro dell’attaccante granata però è fuori misura.

Ad inizio ripresa il Toro cala il tris: calcio di punizione di Caputo che pennella al centro per Romeo che colpisce di testa, Bellarosa vola e respinge, ma subentra De Giorgi che è il più lesto di tutti in area e infila nel sacco. 3 a 1 Nardò e al “Giovanni Paolo II” comincia la festa granata. Al 64’ poker granata: Mancarella affonda sulla sinistra e trova lo spazio per un cross su cui Puntoriere riesce ad arpionare in acrobazia, palla a Cancelli che arriva a rimorchio e con un destro forte piega le mani a Bellarosa: 4 a 1 Nardò. Al 80’ coast to coast di Caputo che palla al piede si invola verso la porta ospite, dalla sinistra entra in area e batte Bellarosa con un destro preciso. 5 a 1 Nardò, apoteosi granata al “Giovanni Paolo”.

Finisce 5 a 1: Il Nardò rimane in Serie D. Via alla festa granata!

 

 

NARDÓ – SAN GIORGIO 5 – 1

Reti: 7’ De Giorgi, 17’ Di Pietro(SG), 42’ Mancarella, 5’st De Giorgi, 19’ st Mancarella, 35’st Caputo

NARDÓ – Lovecchio, De Giorgi, Romeo(36’st De Feo) , Cancelli, Caputo(35’st Cristaldi, 41’st Gallo) , Masetti, Trinchera, Mancarella(44’Valzano), Caracciolo, Alfarano(36’st Mariano) , Puntoriere. A disposizione: Rollo, Cavaliere, My, Dorini. All.:De Candia.

FC SAN GIORGIO– Bellarosa, Landolfo, Raucci, Caprioli, Cassese(10pt Di Pietro,20’st Argento) , Sepe, Bozzaotre(15’pt Evacuo) , Navas, Varela, Mancini (1’st Raiola), Ruggiero. A disposizione: Barbato, Luongo, De Siena, Greco, Argento, Onesto. All: Ambrosio.

Arbitro:Giorgio Bozzetto di Bergamo. Assistenti: Mattia Morotti di Bergamo e Ilario Montanelli di Lecco.

Note: pomeriggio nuvoloso. Terreno in discrete condizioni. Ammoniti: De Giorgi, Caracciolo, Caputo (N), Navas(SG). Il Nardò resta in Serie D.

Christian Guarino

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.