web analytics

Nardò – Bisceglie finisce 1 a 1: un Toro tutto cuore pareggia sulla sirena

NARDO’ (Lecce)  – Un Nardò tutto cuore riacciuffa il Bisceglie in pieno recupero.  Ci vuole però un autogol di Lorusso, su un corner di Mengoli, per bucare Martorel e rimettere in parità una gara che, se pur giocata bene sul piano dell’agonismo, stava per costare cara a Ciullo e i suoi. Dopo tre sconfitte consecutive perciò il Nardò riesce a muovere (se pur di poco)  la classifica, restano invece  diverse le perplessità negli ultimi sedici metri di campo dove la fase di finalizzazione di gioco  risulta essere  poco concreta e, nel complesso delle gare fin qui giocate dai granata,   evidenzia la scarsa vena realizzativa delle punte di Ciullo.   Buona la mole di gioco prodotta, da rivedere gli esterni del 3-5-2 in uno alla complessiva solidità difensiva.

Pronti e via, il Nardò è già pericoloso dalle parti di Martorel con Cristaldi che , servito da Mariano, si presenta davanti all’estremo ospite, l’attaccante granata però si fa deviare in angolo il tiro da pochi metri. Pochi giri di lancette e nuovamente il  Nardò vicino al gol: Van Ransbeeck lancia lungo per Mariano che per due volte, davanti a Marorel, si fa murare la conclusione. Al 12’ Toro in avanti con Cristaldi, conclusione deviata in corner. Sugli sviluppi dell’angolo Mileto colpisce di testa,   Martorel  con un balzo smanaccia in corner e tiene inviolata la sua rete. Al 25’ Mileto perde palla e innesca il contropiede del Bisceglie: Leonetti conclude ma Petrarca nella circostanza blocca la sfera. Al 27’ il Bisceglie passa: cross di Farinola,  precisa la zuccata di Leonetti che buca Petrarca. Il Nardò non ci sta e risponde subito con De Giorgi che ci prova da posizione defilata, ma ancora una volta Martorel risponde presente e devia in angolo. Al 36’ Cristaldi in area tira, ma Martorel si supera e para la conclusione dell’attaccante neretino.

Nella ripresa il Toro carica a testa bassa fin dalle prime battute: è De Giorgi che ci prova ma la sua girata risulta debole. Poi al 64’ calcio di punizione, da buona posizione, calciato da Masetti che spedisce fuori di poco. Al 71’ occasione ghiotta per il Toro: sugli sviluppi dell’ennesimo corner, Puntoriere (subentrato a Mileto) si ritrova a pochi metri dalla porta di Martorel, ma calcia malissimo la sfera che incredibilmente spedisce alle stelle. Al minuto 84 è ancora Puntoriere solo davanti a Martorel a farsi murare una conclusione poco convincente. A premiare gli sforzi del Nardò, in pieno recupero, è una deviazione sfortunata di Lorusso, sull’angolo battuto da Mengoli, che spedisce nella sua rete e fa  1 a 1.

Nel prossimo turno il Nardò sarà di scena ancora tra le mura amiche del “Giovanni paolo II” quando domenica 17 Ottobre arriverà la Casertana, reduce dalla vittoria sul Casarano per 1 a 0.

NARDO’ – BISCEGLIE 1 – 1

NARDO’ (3-5-2): Petrarca; Mileto (3’st. Puntoriere), Porcaro, Masetti (26’st. Cavaliere); De Giorgi, Cancelli (44’st. Valzano), Van Ransbeeck (10’st. Mengoli), Mancarella, Dorini; Mariano (13’st. Alfarano), Cristaldi. A disp.: Centonze, Trinchera, Palazzo, Morleo. All.: Ciullo.

BISCEGLIE (3-5-2): Martorel; Marino (31’pt. Rubino), Coletti, Urquiza; Farinola (41’st. Casella), Carbone (1’st. Ferrante), Di Prisco, Liso, Izco; Leonetti (23’st. D’Angelo), La Piana (26’st. Lorusso).
A disp.: Zinfollino, Barletta, Goffredo, Morra. All.: Rufini.

ARBITRO: Sig. Pacella di Roma 2.

MARCATORI: 27’pt. Leonetti (B), 47’st. aut. Lorusso (B).
NOTE: Spettaori 900 circa. Ammoniti: Van Ransbeeck per Nardò; Coletti e Farinola per Bisceglie. Angoli: 14-1 per Nardò. Minuti di recupero 2’pt. e 4’st..

 

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *