web analytics

Maurodinoia su completamento Strada Regionale 8 Talsano Avetrana

“La strada regionale 8 Talsano – Avetrana, nell’ambito del completamento della tangenziale di Taranto, va riqualificata tutelando il paesaggio, messa in sicurezza trasferendo sulla viabilità interna il traffico costiero e soprattutto va realizzata per collegare il basso Salento con l’area jonica”.

Lo dichiara l’assessore ai Trasporti, Anna Maurodinoia che ricorda come “Purtroppo, di questo asse viario d’importanza strategica se ne parla da circa vent’anni e, nonostante l’impegno di sindaci e amministratori locali, provinciali e regionali, l’opera, (finanziata con fondi Patto per la Puglia Delibera Cipe 25/2016) non si è potuta completare nei tempi previsti, di per sé già troppo lunghi, sia per i ritardi provocati da osservazioni e variazioni al tracciato stradale sia per ricorsi e modifiche soprattutto dal punto di vista paessaggistico, che in ogni caso va tutelato e garantito.

Una lunga e complessa interlocuzione tra Regione ed enti locali ed in modo particolare con la Provincia di Taranto che non si è ancora conclusa, in quanto, gli uffici competenti regionali attendono, dalla Provincia ionica risposte ed integrazioni varie, per poter procedere in modo definitivo.

Appena si sarà concluso questo percorso burocratico, come Regione Puglia saremo immediatamente impegnati a riprogrammare le risorse per assicurare l’intervento, in quanto con Delibera di Giunta Regionale n. 1603 del 17.09.2020, la Regione, in piena pandemia, ha momentaneamente utilizzato quei fondi per gli “Aiuti agli investimenti delle imprese”.

Viste le sollecitazioni e le preoccupazioni del Prefetto di Taranto, dei movimenti e dei sindacati, dei rappresentanti istituzionali e dei colleghi consiglieri regionali del territorio, garantire il mio massimo impegno per trasferire le risorse precedentemente previste al fine di completare una infrastruttura di fondamentale importanza non solo per i pugliesi ma anche e specialmente, per favorire ulteriormente il turismo nella nostra regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *