web analytics

Mancosu-Rodriguez bum bum! E il Lecce riprende la capolista Empoli: è 2 a 2 al “Via del Mare”

LECCE  – Lecce ed Empoli portano a casa un punto a testa dopo una rimonta pazzesca messa a segno dagli uomini di Corini. Tante le  emozioni nella sfida del “Via del Mare”: giallorossi poco propositivi, nel primo tempo,  subiscono i biancoazzurri toscani  per poi riprenderli alla grande  nella ripresa grazie agli innesti dei giovani valsi il pareggio, giunto peraltro negli ultimi scampoli di match. Ancora in gol lo spagnolo Rodriguez. La vetta della classifica  resta lontana otto lunghezze, ma questo pareggio in rimonta  è una forte iniezione di fiducia per Mancosu e soci .  

Corini ha gli uomini contati in attacco, orfano anche del suo bomber Coda squalificato, ed è costretto a ridisegnare il Lecce con il 4-3-2-1 con il doppio trequartista Mancosu ed Henderson alle spalle dell’unica punta Stepinski. I nuovi Pisacane (in difesa) e Nikolov (a centrocampo) partono dal primo minuto. Nessuna novità di formazione, invece, per l’Empoli che conferma in blocco gli undici che  avevano battuto la Salernitana: in attacco con Mancuso, c’è l’ex Lecce Andrea La Mantia.

Avvio di gara tutto di marca ospite: al 16’ è Bajrami a calciare di poco a lato. Si ripete Bajrami al minuto 20 con un’azione personale ma al momento del tiro, a pochi metri da gabriel, viene stoppato dal ritorno della retroguardia giallorossa. Al 22’ è ancora l’Empoli in avanti con Stulac che conclude dai sedici metri con gGabriel che risponde presente. Al 27’ La Mantia, di sinistro, calcia al volo da buona posizione ma Gabriel blocca sicuro. Al 28’ prima occasione per il Lecce: Mancosu si mette in proprio e  si invola sulla sinistra, entra in area e prova un pallonetto che si perde di poco alto sulla traversa. Al 32’ l’Empoli passa in vantaggio: sulla battuta di un calcio d’angolo, all’interno dell’area piccola. Haas corregge in porta da pochi metri. La reazione del Lecce arriva nel finale di tempo quando Pisacane scodella al centro per l’accorrente Henderson che però conclude debolmente, da buona posizione, verso la porta di Brignoli.

Nella ripresa si parte con il botto: neppure un minuto e l’Empoli raddoppia.  Azione sulla destra di Bajrami che serve al centro La Mantia che da due passi gonfia la rete.  I giallorossi accusano il colpo e Corini decide di cambiare dando spazio alla linea verde:  dentro Rodriguez, Bjorkengren e Listkowski (tutti nazionali under 21), fuori Majer, Nikolov ed Henderson. Poco più tardi sarà la volta dell’ultimo arrivo Hjulmand (nazionale under 21 danese) che subentrerà a Tachtsidis. Lecce a testa bassa, ospiti sulle ali dell’entusiasmo e più volte vicini al tris. Al 63’ Stulac rischia di beffare con un tiro dalla bandierina Gabriel. Al 65’ strepitosa doppia parata del brasiliano, che prima ipnotizza a  tu per tu di Mancuso e poi evita anche il tap-in sulla respinta. Negli ultimi dieci minuti, però, cambia tutto: prima Mancosu accorcia con un tiro dal limite dell’area, poi Rodriguez al 90’ servito da  Mancosu, si presenta in area,  fulmina con un destro dinamitardo Brignoli e firma il  2 a 2 finale.

Per il giovane attaccante  spagnolo, classe 2001,  secondo gol in due presenze in giallorosso.  Nel prossimo turno il Lecce farà visita al Pordenone sabato 30 Gennaio alle ore 14.

 

LECCE – EMPOLI  2 – 2

LECCE (4-3-2-1): Gabriel – Adjapong, Lucioni, Pisacane, Zuta (77′ Gallo) – Majer (53′ Rodriguez), Tachtsidis (67′ Hjulmand), Nikolov (53′ Bjorkengren) – Henderson (53′ Listkowski), Mancosu – Stepinski. A disp. Bleve, Vigorito, Meccariello, Paganini, Monterisi, Dubickas, Maselli. All. Eugenio Corini.

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli – Fiamozzi, Casale, Nikolau, Parisi (58′ Terzic) – Haas (71′ Zurkowski), Stulac, Ricci – Bajrami (71′ Moreo) – La Mantia (88′ Matos), Mancuso (88′ Crociata). A disp. Furlan, Olivieri, Sabelli, Damiani, Pirrello, Viti, Cambiaso. All. Alessio Dionisi.

Marcatori: 3′ Haas (E), 47′ La Mantia (E), 79′ Mancosu (L), 90′ Rodriguez (L)

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli

NOTEAmmoniti: Nikolov, Parisi, Tachtsidis, Haas, Matos. Espulsi: nessuno. Recupero: 0′ pt, 4′ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria.

Christian Guarino

Start typing and press Enter to search