web analytics

Lecce, presentato Kristijan Bistrovic: “Pronto per la gara di campionato con l’Inter”

LECCE – Tra le grandi scommesse del Lecce di Pantaleo Corvino c’è anche una certezza: Kristijan Bistrovic, croato preso dal CSKA Mosca in prestito con diritto di riscatto. Un mediano di grandissima sostanza, abile in entrambe le fasi di gioco, atteso da titolare e protagonista nella linea di centrocampo di Marco Baroni.

Il croato è partito proprio parlando della scorsa gara di Coppa: “Abbiamo giocato bene fino al loro pareggio, poi abbiamo sofferto un po’ il Cittadella. C’è sicuramente tanto da lavorare e dobbiamo conoscerci meglio tutti, io per primo che voglio rendermi utile per la squadra. Sono comunque sicuro che ci faremo trovare pronti all’inizio del campionato”.

Il focus è già sul prossimo impegno: “Penso di essere pronto per giocare tutta la partita già con l’Inter, sono veramente onorato di farlo contro questo tipo di grandi club, sono i sogni che avevo quando ero bambino e non vedo l’ora che inizi questa partita. In precedenza avevo avuto dei piccoli problemi ma poi ho fatto 45 minuti con il Parma ed oltre un’ora con il Cittadella, dunque mi sento pronto e davvero non vedo l’ora che inizi il campionato”.

Gli obiettivi sono ben definiti: “Il mio obiettivo personale è giocare il numero più alto di partite possibili ed aiutare il Lecce a raggiungere l’obiettivo comune. Siamo una squadra giovane, non sarà facile e ci vorrà tempo, ma con il duro lavoro possiamo raggiungere risultati importanti per il potenziale che abbiamo”.

Bistrovic ha sempre ambito alla Serie A: “Tutti sanno che la A è tra i più difficili al mondo, secondo forse solo alla Premier League. Ci sono avversari di alto livello e sono felice di essere qui anche per questo. Dobbiamo semplicemente giocare al massimo delle nostre possibilità per poter dire la nostra”.

In conclusione, circa la sua abilità sui calci piazzati:

“Lavoro duro sulle mie capacità di tiro, ho anche un allenatore privato per lavorarci su già da due anni. Tramite i calci piazzati voglio aiutare la mia squadra a guadagnare quanti più punti possibili, voglio mettermi a disposizione anche sotto questo punto di vista. Il numero 8? Mi piace da quando sono piccolo, ho sempre giocato con questo numero ed è tra l’altro quello che di solito indossa chi gioca nella mia posizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.