web analytics

Lecce e Salernitana si dividono la posta in palio: all’Arechi finisce 1 a 1

LECCE – Turno infrasettimanale allo stadio Arechi con una partita d’ alta quota: la capolista Salernitana riceve il Lecce diretta rivale per un posto in serie A. Per la squadra granata l’imperativo è vincere per dimenticare in fretta lo stop contro il Brescia e rimettere le distanze dalle inseguitrici; per i giallorossi invece, dopo il pareggio in casa contro il Frosinone, una vittoria significherebbe aggancio in vetta.

Finisce 1 a 1 con i giallorossi che dominano il match ma trovano il pari solo su penalty. La striscia positiva si allunga ma la vittoria in casa Lecce inizia a mancare.

Corini, out per coronavirus (Lanna in panchina), conferma la difesa a 4 con Lucioni e Meccariello centrali, Adjapong e Calderoni sulle corsie esterne. Tachtsidis in cabina di regia con Henderson e Listkowski ai lati. Mancosu dietro il tandem Coda-Pettinari. Nella Salernitana, orfana di Di Tacchio, solo panchina per Djuric, parte Gondo titolare e fa coppia in attacco con Tutino.

Dopo 10 minuti di gioco la Salernitana la sblocca: Anderson arpiona la sfera e  serve perfettamente Capezzi che lasciato solo al limite dell’ area di rigore giallorossa controlla e batte Gabriel: 1-0 Salernitana. Al 16’ calcio di punizione in favore del Lecce: ci prova Tachtsidis con un sinistro a giro morbido che si spegne sul fondo. Dopo una manciata di secondi contatto sospetto in area campana tra Lucioni e Lopez, con l’arbitro che lascia proseguire. Salernitana pericolosa al 20’ con una discesa di Tutino che trova Anderson in area ma il centrocampista amaranto spreca da buona posizione. Al 33’ iniziativa di Pettinari che si libera per il tiro ma la sua conclusione è troppo centrale. Al 41’ Tachtisidis imbecca in area Coda che ciabatta la conclusione con la sfera che si perde a lato. Al 43’ brivido per la Salernitana, cross di Henderson che attraversa tutta l’area, Belec non esce e la sfera accarezza il palo prima di spegnersi sul fondo.

Il Lecce parte forte anche ad inizio ripresa a dopo appena 7 minuti Mancosu si procura un calcio di rigore che trasforma magistralmente per il gol che vale il pareggio giallorosso. Al minuto 11 ancora Lecce pricoloso con una conclusione velenosa di Coda che belec devia in angolo. Al 15’ Henderson trova Mancosu in area ma il colpo di testa del centrocampista giallorosso è centrale, blocca Belec. Al minuto 23 contropiede del Lecce guidato da Adjapong, ai sedici metri serve Listkowski che cincischia con la sfera e permette il ritorno di  Gyomber che si rifugia in angolo. Al 26’ il neo entrato per la Salernitana Djuric va vicino al gol con un colpo di testa che non inquadra di pochissimo il bersaglio grosso.

Forcing finale dei giallorossi che non produce effetti e la partita dell’ Arechi si chiude con il risultato di 1 a 1. Tanto predominio territoriale per il Lecce che commette le solite ingenuità difensive e non riesce a concretizzare in attacco la gran mole di gioco prodotta. Sabato sarà di nuovo campionato con il Lecce che ospiterà al “Via del mare” il Pisa.

LECCE – SALERNITANA 1-1

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Aya, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi (17’st Djuric), Dziczek, Anderson (11’st Kupisz), Lopez (39’st Vaseli); Tutino (39’st Gianetti), Gondo (17’st Schiavone). All. Fabrizio Castori. A disp. Adamonis, Cicerelli, Djuric, Karo, Iannoni, Bogdan, Antonucci, Baraye.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni (30’st Zuta); Henderson (39’st Majer), Tachtsidis, Listkowski (30’st Paganini); Mancosu; Pettinari (19’st Stepinski), Coda (39’st Falco). All. Lanna A disp. Bleve, Vigorito, Falco, Rossettini, Monterisi, Bjorkengren, Maselli, Majer.

Arbitro: Chiffi di Padova

Marcatori: 11’ pt Capezzi; 8’ st Mancosu (rig.)

NOTE : Ammoniti: Coda per gioco falloso. Djuric e Lanna per proteste. Tutino per simulazione. Espulsi: Castori per doppia ammonizione. Recupero: 0’ pt; 5’ st

Oronzo Cristian Guarino

Start typing and press Enter to search