web analytics

Lecce, che pasticcio! Il Pisa punisce i giallorossi al “Via del Mare” con pesante 0-3

LECCE – Un Lecce troppo brutto per essere vero lascia il passo ad un coriaceo e aggressivo Pisa capace di vincere in casa dei giallorossi con un sonoro 0-3. Errori difensivi macroscopici hanno spianato il successo ai Toscani che si impongono nel Salento per la prima volta nella loro storia. Anche l’atteggiamento complessivo dei giallorossi non è piaciuto e di cui è figlio (probabilmente)  l’incredibile leggerezza di Meccariello che spiana la strada dopo un minuto al vantaggio del Pisa.

Novità di formazione per Lanna (out Corini) che lancia dal primo minuto Falco in coppia con Stepinski in attacco: Listkowski nel ruolo di suggeritore. D’Angelo risponde con un modulo speculare e con il tandem Vido-Palombi davanti, Soddimo tra le linee. 

L’avvio di gara per il Lecce (e per i suoi tifosi) è un autentico incubo: al 1′ il Pisa passa. lancio di marin per Soddimo, meccariello fallisce clamorosamente l’aggancio della sfera, Soddimo controlla e batte Gabriel. Al minuto 17 il Pisa raddoppia: Gucher da 20 metri tira a giro con la palla che bacia il palo e si infila nel sacco. Lecce 0 Pisa 2. I giallorossi sembrano vivi al minuto 19 quando Paganini da buona posizione, su servizio di Falco, spara fuori da buona posizione. Al 21′ occasione per Henderson, che, su assist di Paganini, si  vede respingere la conclusione da Perilli. Al 37′ tocca a Falco ma il suo  mancino dal limite si perde alto alto sopra la traversa.

Ad inizio secondo tempo il Lecce sembra più convincente e va vicino al  gol nei primi dieci minuti prima con Mancosu, il cui tiro è respinto, e poi  con Coda che manda alto da posizione defilata. Al 58′ attento Gabriel e bravo ad opporsi al tiro di Gucher. Al 59′  Mancosu da buona posizione prende la mira ma la sfera finisce a lato di poco. Al minuto 67 Sibilli con un tiro dai 25 metri beffa gabriel per il 3 a 0. Gli ultimi scampoli di match sono un’agonia fino al triplice fischio finale.

Dopo questa brutta bastonata, è necessario un bagno di umiltà per la compagine giallorossa. E’ necessaria un’analisi lucida anche sull’atteggiamento complessivo della squadra che deve ritrovare compattezza (soprattutto in difesa e a centrocampo) e lo spirito giusto per affrontare i prossimi impegni ravvicinati. Poi la parola al mercato invernale dal quale bisognerà pescare qualche giusto puntello. Martedi si torna in campo, con il Lecce che sarà di scena in casa della Spal, calcio d’inizio alle ore 19.

LECCE – PISA 0-3

LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni – Paganini (74′ Majer), Tachtsidis (46′ Coda), Henderson (74′ Maselli) – Listkowski (46′ Mancosu) – Falco, Stepinski (65′ Pettinari). A disp.: Bleve, Vigorito, Rossettini, Monterisi, Zuta, Pierno, Björkengren. All. Salvatore Lanna (Corini positivo al Covid).

PISA (4-3-1-2): Perilli – Belli, Caracciolo, Benedetti, Pisano – Gucher (65′ Sibilli), De Vitis (84′ Quaini), Marin – Soddimo (65′ Siega) – Vido (81′ Masucci), Palombi (84′ Meroni). A disp.: Loria, Kucich, Birindelli, Masetti, Bechini, Lisi, Marconi. All. Luca D’Angelo.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata

MARCATORI: 1′ Soddimo, 17′ Gucher, 67′ Sibilli

NOTE: Ammoniti: Listkowski (L), Marin (P). Espulsi: nessuno. Recupero: 0′ pt, 3′ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria.

Oronzo Cristian Guarino 

Start typing and press Enter to search