web analytics

Le strade italiane più rischiose secondo l’ACI

L’ACI periodicamente stabilisce e segnala quali sono le strade italiane più pericolose, da percorrere con maggiore attenzione o, possibilmente, da evitare del tutto.

In un paese come il nostro, nel quale più del 50% delle strade sono considerate dagli enti pubblici impraticabili, improntare il proprio stile di guida sulla sicurezza al fine di evitare qualsiasi tipo di incidente, oltre che ovviamente seguire le indicazioni del codice della strada, è tassativo per collaborare alla sicurezza propria e delle persone che ci circondano.

In questo articolo vedremo quali sono le strade più pericolose d’Italia, quali gli utenti più vulnerabili e quanto è importante la scelta degli pneumatici, da effettuare presso rivenditori autorizzati come gomme-auto.it.

Le strade più pericolose

È stato stabilito dall’ACI che la strada italiana più pericolosa da percorrere è per gli automobilisti, senza dubbio, l’ingresso urbano della A24, seguita dal raccordo di Reggio Calabria e dalla tangenziale nord di Milano.

Per quanto riguarda gli amanti delle due ruote, invece, il livello di pericolosità si concentra soprattutto nella capitale. La strada più pericolosa per i motociclisti infatti è proprio la Ss01 Aurelia seguita subito dopo dal Grande Raccordo Anulare di Roma.

È stata dichiarata strada con alto tasso di pericolosità per i motociclisti, inoltre, anche la SS 145 Sorrentina.

I pedoni, invece, devono prestare la massima attenzione sull’Aurelia, sulla SS Adriatica e sulla Casilina.

È stato stabilito inoltre che il venerdì è il giorno in cui si verificano più incidenti in assoluto e che la fascia oraria dalle 18 alle 20 rappresenti quella delle ore più critiche.

Gli utenti più vulnerabili

Gli utenti più vulnerabili, ovvero quelli più colpiti, sono i pedoni, i motociclisti e i ciclisti, i quali, purtroppo, rappresentano una quota veramente molto elevata di decessi.

Parlando in termini di numeri, il 18,6% degli incidenti stradali avvenuti in Italia vede coinvolto un motociclista, mentre il 3,9% ha come vittima un ciclista.

Rispetto al 2018 i decessi dei pedoni sono diminuiti ma, purtroppo, sono in forte aumento quelli dei ciclisti.

L’importanza dei giusti pneumatici auto

Molte volte, in caso di sinistro stradale, si tende a dare la colpa alle condizioni della strada (che, come spiegano i dati, sono la più grande causa degli incidenti) ma non si analizza con attenzione la probabilità che anche le condizioni degli pneumatici possa aver influito nell’inconveniente.

Le performance degli pneumatici auto vengono spesso, purtroppo, date per scontate, fino al momento in cui non vengono messe alla prova direttamente dalle condizioni della strada.

A questo proposito, è sempre bene ricordare che sono proprio gli pneumatici che permettono all’auto di frenare, in quanto quando si azionano i freni, gli stessi sono incaricati di bloccare le ruote e non l’auto in sé per sé.

Quando si tratta della propria sicurezza (e di quella degli altri veicoli) gli pneumatici sono i componenti più importanti del veicolo e, per questo motivo, vanno sempre scelti, controllati ed eventualmente cambiati con cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.