web analytics

Le grandi icone del videogioco vecchia scuola

Alzi la mano chi non ha mai giocato ad un videogioco, bene, ora facciamo un piccolo esperimento. Quali sono le prime icone che possono venire in mente se si finisce a parlare di videogiochi vecchia scuola? Qui sotto ne abbiamo analizzate brevemente alcune!

Link da The Legend of Zelda

Tra i più grandi avventurieri della piana di Hyrule, comprese quelle volte nelle quali quest’ultima è sommersa dalle acque, c’è di sicuro il prode e “silenzioso” Link. A volte bambino, a volte adulto, a volte in versione cartoon, ma sempre accompagnato da spada, scudo e tanto coraggio per salvare ancora una volta la dolce principessa Zelda dalle grinfie di Ganondorf o dai suoi tanti sgherri mostruosi.

Super Mario da, ovviamente, Super Mario

Il baffuto idraulico italiano più famoso di tutti i tempi non ha certo bisogno di presentazioni. Da sempre impegnato nel salvataggio della principessa Peach che viene costantemente rapita dal malvagio Bowser, Super Mario è uno di quei personaggi che riesce a destreggiarsi abilmente tra platform, gioco di ruolo e titoli sportivi che vanno dai go kart fino al calcio (tutti pronti a piazzare le scommesse online sul calcio con l’ultimo Mario Strikers: Battle League Football?) passando anche per la lotta (vedi la saga di Super Smash Bros.).

Pac – Man, waka waka

Direttamente dagli anni Ottanta è in arrivo una pallina gialla pronta a mangiarsi qualunque cosa le capiti sotto mano, meglio ancora se si tratta di frutta oppure di buffi fantasmini colorati, a suon di “waka waka”. Pac – Man è una delle icone immortali del videogioco vecchia scuola le cui mille avventure sono presenti su tutte le console includendo anche computer, smartphone e tablet per la gioia di grandi e piccini.

Guybrush Threepwood, verso i caraibi e le scimmie a tre teste

Immerso in caraibici paesaggi da sogno, il “temibile” pirata Guybrush Threepwood è sempre pronto ad affrontare con la giusta dose di umorismo, nonsense ed ingenuità il mondo delle avventure grafiche e la sua nemesi di sempre, ovvero, il pirata non morto LeChuck. Una saga la sua, quella di Monkey Island, che sta per tornare anche quest’anno per la felicità di tutti gli appassionati di avventure grafiche con il capitolo Return to Monkey Island.

Crash Bandicoot, follia a pieni colori

Direttamente dalla prima PlayStation, Crash Bandicoot è un curioso marsupiale in jeans e scarpe da ginnastica che è sempre pronto a menar le mani e saltare sopra ai suoi nemici, in particolar modo la coppia che scoppia composta da Neo Cortex e la maschera Uka Uka, per salvare il mondo ancora una volta dai loro biechi piani. Sebbene vi sia stato qualche capitolo che si è rivelato un passo falso, come Crash of the Titans, il nostro marsupiale preferito rimane comunque uno dei simboli del platform targato Sony.

Questi erano dunque i primi che potrebbero venire in mente, ma la lista è certamente ben più lunga e variegata andando ad affrontare qualsivoglia genere. In ogni caso vi ricordiamo, se non l’avete già fatto, di dare un’occhiata anche alle gesta di personaggi come Max Payne, Spyro e Donkey Kong!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.