web analytics

La scuola “Edmondo De Amicis” di Bisceglie (Bt) tra i vincitori del contest Ferrarelle “A scuola di riciclo: impatto – 1”

Tre le scuole premiate per il loro particolare impegno nel più grande passaparola a favore dell’ambiente.

Ferrarelle ha annunciato ieri, durante l’evento digitale di premiazione, i vincitori del contest organizzato nell’ambito di “A scuola di riciclo: impatto – 1”, l’iniziativa che ha coinvolto gli studenti delle oltre 1.200 Scuole Primarie di tutta Italia alla scoperta dell’importanza del corretto riciclo.

Il Primo Circolo Didattico “Edmondo De Amicis” di Bisceglie (BT) è stato premiato per l’impegno dimostrato nel più grande passaparola a favore dell’ambiente: la classe 5^A si è, infatti, distinta per aver lanciato il messaggio “Un mondo pulito, per un sogno infinito. La natura è il nostro mondo, rispettala. Riciclare è meglio che buttare”. Oltre Primo Circolo Didattico di Bisceglie (BT) sono stati selezionati come vincitori la Scuola Primaria “Gianna Molla Beretta” di Magenta (MI) e la Scuola Primaria Via Aspertini di Roma (RO). Le tre scuole hanno ricevuto in premio una a scelta tra stampante 3D e lim.

“La scuola “Edmondo De Amicis” ha “abbracciato” il progetto Ferrarelle “A scuola di riciclo: impatto 1” nella consapevolezza che a scuola, come in famiglia, i giovanissimi possano essere educati ad una particolare sensibilità verso l’ambiente” – ha commentato Marialisa Di Liddo, Dirigente Scolastico del Primo Circolo Didattico “Edmondo De Amicis” di Bisceglie. – “Questo nostro Pianeta è la casa che ci accoglie, per questo va rispettato e salvaguardato. Combattiamo l’indifferenza e la noncuranza, insegnando ai nostri bambini e ai nostri ragazzi l’amore per la terra, permettiamole di continuare a respirare. La scuola “De Amicis” ringrazia l’azienda Ferrarelle per il suo contributo nell’educazione delle giovani generazioni e per il sostegno dato al nostro Paese attraverso una forma di sviluppo ecologico e sostenibile”.

“Crediamo fortemente nel potenziale delle nuove generazioni, sempre più consapevoli e attente all’ambiente. Per questo abbiamo scelto di attivare un progetto di sensibilizzazione e approfondimento interamente dedicato ai bambini e alle bambine delle scuole primarie, alle loro famiglie e agli insegnanti, figure centrali centrale nel percorso di formazione e crescita di ogni studente” – ha dichiarato Michele Pontecorvo Ricciardi, Vicepresidente Ferrarelle S.p.A. –. “Desideriamo quindi ringraziare il Primo Circolo Didattico “De Amicis” di Bisceglie per aver preso parte ad un progetto di cui siamo così orgogliosi, poiché i bambini di oggi sono il futuro di domani ed è a loro che lasceremo in eredità il nostro Pianeta”.

Tutte le scuole iscritte al progetto “A scuola di riciclo: impatto – 1” hanno ricevuto spunti didattici, quiz e giochi digitali da fare in classe, in DAD o in famiglia, anche con il coinvolgimento della coppia di influencer i Me contro Te, che ha accompagnato gli studenti durante le attività in aula e nella comunicazione tra la scuola e la famiglia. Un’iniziativa totalmente gratuita nata con l’obiettivo di sensibilizzare i più piccoli sull’importanza del riciclo, attraverso strumenti coinvolgenti e interattivi.

Non ultimo, il terzo gioco digitale “L’ambiente è nelle tue mani” lanciato in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente e disponibile sul sito www.ferrarelleprogettoscuola.it, che invita ad “abbracciare” piante, animali ed oggetti utili a preservare il nostro Pianeta.

Un percorso di sensibilizzazione rivolto alle future generazioni, affinché possano contribuire insieme a Ferrarelle alla creazione di un “mondo a impatto -1”, dove tutti ci impegniamo a rimuovere più plastica di quella che usiamo grazie al corretto riciclo, invitando gli altri a fare lo stesso. Un’azione che Ferrarelle persegue ormai da tempo: l’Azienda ha, infatti, creato a Presenzano (CE) uno stabilimento interamente dedicato al riciclo, unico esempio in Italia, dove toglie ogni anno dall’ambiente 20.000 tonnellate di plastica, molte di più di quante ne usa per produrre bottiglie con plastica riciclata.

Con il lancio del terzo gioco digitale e l’annuncio dei vincitori del contest, si conclude la prima edizione “A scuola di riciclo: impatto – 1”, ma il più grande passaparola a favore dell’ambiente prosegue, proprio grazie ai bambini, gli adulti di domani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *