web analytics

Il Nardò cala il poker sul Brindisi e si gode la vetta della classifica

NARDO (Lecce) – Il Toro non si ferma più, batte 4-0 il Brindisi e vola temporaneamente al primo posto in classifica. Dopo un primo tempo con approccio sottotono, ma di sacrificio, degli uomini di mr. Danucci, nella ripresa viene fuori tutto il potenziale offensivo. La sblocca Rimoli al 63’ che fraseggia con Potenza e calcia forte sul primo palo. Nemmeno il tempo di festeggiare il primo goal che capitan De Giorgi parte in solitaria ed innesca Törnros abbattuto da Lacirignola: per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Caputo che fa dieci in campionato al 66’. Due minuti dopo Potenza approfitta del blackout brindisino ed incrocia sul secondo palo per il 3-0. È notte fonda per gli ospiti che non riescono più a risollevarsi. All’82’ può festeggiare anche Gallo che calcia nel cuore dell’area e cala il poker.

Una prestazione suontuosa nella ripresa di un gruppo che non si è posto mai dei limiti.

 

NARDÓ – BRINDISI 4-0

Reti: 20’st Rimoli, 21’st Caputo (r), 23′ st Potenza, 37’st Gallo

NARDÓ – Milli, Trinchera (11’st Lezzi) , Romeo, Potenza (38’st Massari) , Cancelli (42’st Politi), Caputo (25’st Granado) , De Giorgi, Valzano, Nicolao, Rimoli (30’st Gallo) , Törnros. A disposizione: Centonze, Palazzo, Leuzzi, Lamacchia. All.: Danucci.

BRINDISI – Lacirignola, Nives (39’st Merito), Bottari, Sicignano, Iaia (39’st Rotulo), Palumbo, Calemme (32’st Faccini) , Forbes (24’st Padin) , Buglia (24’st Vaugh) , Suhs, Panebianco. A disposizione: Pizzolato, Monteleone, Pizzolla,Vita. All.: De Luca.

Arbitro: Edoardo Papale di Torino. Assistenti: Francesco Raccanello di Viterbo e Pietro Serra di Tivoli.

Note: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Rimoli, De Giorgi (N), Calemme, Iaia(B)

 

FONTE UFFICIO STAMPA AC NARDO’

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.