web analytics

Il MRS ha presentato il nuovo direttivo del coordinamento di Lecce, quantità e qualità al servizio della città

Il Movimento Regione Salento, da sempre faccia del civismo territoriale più puro, vero contenitore politico della società civile che non guarda ad alleanze precostituite, serra i ranghi col Direttivo del Coordinamento di Lecce, guidato dal coordinatore cittadino Giancarlo Capoccia e si prepara per l’importante appuntamento delle prossime amministrative cittadine.

La nuova squadra, è stata presentata presso il Grand Hotel Tiziano di Lecce, alla presenza del Presidente Paolo Pagliaro, del coordinatore regionale Pierpaolo Signore e del coordinatore provinciale Francesco Viva e di diversi dirigenti,  ed è formata da Amalia Borrelli, Andrea Battista, Cristian Benvenuto, Giuseppe Campa, Carla Canitano, Gabriella Caprioli,  Iaia Capuzzello, Roberto Chironi, Barbara Ciocia, Paolo Cisternino, Loredana De Benedetto, Caterina De Giorgi, Franco De Iaco, Gianluigi De Pascalis, Daniele D’Elia, Gianfranco De Santis, Barbara Esposito, Gianfranco Falconieri, Federica Ferreri, Gino Foscarini, Luisa Frassanito, Giorgio Frigoli, Genni Goffredo, Gabriele Goffredo, Federica Greco, Francesca Greco, Pierluigi Imperatore, Laura Indennitate, Valter Iurlano, Francesca Luchena, Luigi Lala, Renato Leggieri, Alessia Mandato, Paolo Marseglia, Veronica Marziliano, Cristina Melissano, Stefania Mercaldi, Annarita Miglietta, Antonio Morello, Angelo Musardo, Maria Luisa Papa, Gustavo Pascali, Giancarlo Petracca, Annamaria Petrachi, Roberto Petrachi, Lucia Portone, Raffaele Prato, Michelino Ricci, Fausto Rizzo, Franco Ruggero, Maria Scardia, Giulio Serafino, Andrea Stefanelli, Cristian Sturdà, Vittorio Trullo, Savino Vantaggiato, Ivan Vernich.

Il Movimento Regione Salento rappresenta il vero civismo, nato dodici anni fa, e raggruppa tutte le categorie, dai professionisti agli imprenditori, operai, casalinghe ed è presente su ogni territorio, ed in questo caso in ogni quartiere, rione e frazione di Lecce.

Ogni giorno rappresenta il pungolo propositivo della vita politica  stimolando il dibattito e proponendo soluzioni ai tanti problemi che affliggono Lecce.

Il Movimento Regione Salento vuole una città moderna, pulita, che sappia coniugare ogni interesse dei cittadini ascoltando la loro voce e cercando le soluzioni reali a tutti i problemi che sono sotto gli occhi di tutti; Lecce ha bisogno di un nuovo piglio, di nuove idee, Lecce ha bisogno della politica dei fatti non delle parole, dei contenuti e non delle promesse.

“A chi ci chiede se per noi inizia la campagna elettorale per le amministrative di Lecce rispondiamo che noi siamo in campagna elettorale tutti i giorni, per 365 giorni l’anno. Diciamo che da oggi parte una fase nuova. – Afferma il presidente Paolo Pagliaro – Ci vedrete in giro in ogni zona, in ogni quartiere di Lecce, in ogni rione, così come abbiamo fatto già, saremo presenti ovunque e quando i cittadini ci chiameranno li ascolteremo e testimonieremo tutte le cose che non vanno bene, tutte le criticità. Noi vogliamo una città diversa che sappia guardare allo sviluppo economico e imprenditoriale, che abbia  a cuore la crescita del commercio, che sappia ascoltare i cittadini, vogliamo una città che abbia una visione lungimirante sul futuro, a misura d’uomo e di bambino, una città sicura. I cittadini non devono avere paura di vivere la loro città ma devono godere della bellezza di Lecce che ci invidiano ovunque. Noi vogliamo una città che sappia coniugare il benessere dell’ambiente, quindi più verde, una città che sappia promuovere la cultura come mezzo di crescita per tutti.

Purtroppo questa città non ha più la rilevanza che aveva 20 anni fa, è piombata nell’oblio, è una città isolata, abbandonata. Lecce è una città stanca che deve riprendere il proprio orgoglio identitario in mano e guardare al futuro. È incredibile dover evidenziare che l’attuale amministrazione non abbia organizzato una crociata e non sia al nostro fianco su quella che per lo sviluppo della città è la madre di tutte le battaglie, è un simbolo di ingiustizia sociale, è una discriminazione assurda, e parliamo dell’alta velocità che purtroppo si ferma a Bari e invece dovrebbe arrivare a Lecce da sempre stazione di testa. Lecce oramai sembra provincia di Bari, bisogna voltare pagina.

Ecco, oggi noi presentiamo una grande squadra che scende in campo nel solo interesse di Lecce impegnandosi nel vero civismo che non guarda ad alleanze precostituite ma propone soluzioni e si riserva il diritto di fare la scelta giusta nel solo interesse della città. Continua quindi il nostro lavoro  che cammina sulle gambe delle idee della nostra grande famiglia, abbiamo amministratori e dirigenti in tutti i comuni del Salento, un rappresentante in Provincia e uno in Regione. Abbiamo coordinatori attenti e militanti passionali, noi amiamo il Salento e facciamo la politica dei contenuti, con la gente, tra la gente. – Conclude il presidente Pagliaro –  Noi andiamo sui temi, sulla realtà delle cose e abbiamo le idee chiare e siamo forti della coerenza che ci contraddistingue”.

A fare da eco al presidente Paolo Pagliaro è il coordinatore cittadino del Movimento Regione Salento, Giancarlo Capoccia: “Oggi abbiamo costituito il nuovo direttivo per Lecce, un direttivo allargato costituito da più di tante donne e tanti uomini con grandi competenze e grandi professionalità, ma anche cittadini comuni che sono il valore aggiunto per riuscire a comprendere le problematiche. Da domani saremo presenti in ogni dove nella città di Lecce, inizieremo une serie di incontri di ascolto cercando di sviluppare un programma che possa portare Lecce nella posizione che merita. Lecce è una città che va rifondata, va sviluppato il turismo, va sviluppata l’economia, partendo proprio dall’ascolto. Noi siamo fiduciosi di poter dare un ottimo contributo alle prossime amministrative locali e questo è un punto di partenza per portare avanti un progetto che è già vivo in casa, stiamo lavorando già e stiamo lavorando bene. C’è chi dice che noi facciamo paura, evidentemente è vero, ma noi facciamo paura agli amici degli amici che occupano posizioni che non meritano. Fanno bene ad avere paura perché noi costruiremo una città libera, una città competitiva economicamente, una Lecce sicura dove una mamma può girare tranquillamente con i figli nella Villa Comunale, una città in cui un bambino non deve percorrere tre chilometri a piedi per prendere l’autobus per andare a scuola, una città pulita e non invasa dai ratti e dalle blatte, vogliamo una città che non sia al 75° posto in fatto di verde, e fa male oggi vedere che è una città al 57° posto nella classifica degli enti locali finanziati dal PNRR. I borghi periferici non devono sperare che qualcuno sistemi le condutture idriche vecchie di 70 anni nelle quali scorre acqua contaminata; i leccesi non devono essere costretti agli aumenti del grattino a causa dell’incapacità progettuale sulla mobilità e una mamma, una persona, non deve essere costretta a parcheggiare lontana da casa perché qualcuno ha deciso di far passare una pista ciclabile.

Lecce va rifondata totalmente, operando una profonda revisione che sia gestionale ma ancor prima morale e tutto questo dipende dalla nostra volontà, dalla nostra passione, dalla nostra competenza”.

 

“Inizia oggi un nuovo percorso – afferma il coordinatore regionale Pierpaolo Signore – che ci condurrà alle prossime amministrative di Lecce. Questa nuova squadra si appresta a recitare un ruolo da protagonista, ancora più incisivo. – Conclude Signore – Faccio i miei migliori auguri a tutti certo che mossi dalla passione di sempre riusciremo, tutti insieme, a costruire qualcosa di importante per Lecce”.

 

“È veramente bello ritrovarsi per presentare una squadra così numerosa e forte, formata da personalità di ogni genere, perché testimoniamo ancora una volta con i fatti quello che diciamo sempre: la nostra presenza su ogni territorio è la nostra forza. – Afferma il coordinatore provinciale Francesco Viva – A Lecce ci attende una sfida importante ed affascinante che prepareremo con lo spirito di sempre continuano a fare ciò che amiamo fare, la politica dei fatti. Dall’ascolto ai fatti. – Conclude Viva – Auguro a tutti buon lavoro”.

Nota stampa del Movimento Regione Salento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *