web analytics

Il Lecce vince a Vicenza e respinge l’assalto della Salernitana. Giallorossi al secondo posto

LECCE – Il Lecce riscatta lo stop interno, subito dalla Spal, e vince  a Vicenza per 2 a 1, di Pettinari ed Henderson le firme sul successo esterno dei giallorossi. I Salentini soffrono al “Menti” ma portano via l’intera posta in palio fondamentale per la corsa alla promozione diretta. Lecce che, in virtù dei tre punti conquistati,  resta al secondo posto in classifica e respinge l’assalto della Salernitana, vittoriosa sul Venezia.

Per la sfida con il Vicenza, Corini conferma il 4-3-1-2  riproponendo  gli stessi undici delle ultime uscite: Henderson dietro il tandem Coda-Pettinari. Di Carlo risponde a specchio con Giacomelli dietro Jallow e Gori. Assenti Lanzafame e Meggiorini.

Il Lecce parte con buon ritmo: Pettinari danza sul pallone e in area serve per l’accorrente Hjulmand che da buona posizione conclude fuori. Al minuto 7 doppia chance per il Lecce: prima  Pettinari che sfrutta un’uscita poco lucida di Grandi ma  sulla linea il Vicenza con Pasini si salva sulla linea,  poi sulla ribattuta arriva Henderson che lascia partire un diagonale che però si spegne sul fondo. Al minuto 16 si va vivo il Vicenza: Giacomelli lavora la sfera, salta Gallo e serve Jallow che con un  assit, ai sedici metri, manda al tiro Rigoni che non inquadra lo specchio della porta. Al 19’ insiste il Vicenza con Jallow che in area riesce a servire Gori che, da sottomisura, centra l’esterno della rete. Il Vicenza prende in mano le redini del gioco e al 29’ va vicino al vantaggio: calcio di punizione calciato da Giacomelli, Padella di testa centra la traversa della porta di Gabriel. Al 37’ il Lecce si riaffaccia in avanti, conclusione di Hjulmand che finisce alta. Al 44’ ancora Lecce pericoloso con Henderson, direttamente da calcio di punizione, con un tiro velenoso che impegna Grandi in tuffo.

Ad inizio ripresa il Lecce prova a rendersi pericoloso dalle parti di Grandi: Henderson conclude ma spedisce alle stelle. Al 50’ il Lecce passa in vantaggio: Maggio affonda e serve Majer che alza la testa e vede Pettinari in area che con un tocco da pochi passi buca Grandi per il gol dei giallorossi. Un minuto e il Vicenza ha l’occasione per pareggiare: cross dalla bandierina e la sfera, in area, diventa un pericoloso flipper che gallo libera. Coda ci prova dalla distanza, respinge Grandi poi subentra Bjorkengren che si coordina ma la sua conclusione non inquadra il bersaglio grosso. Al 62’ pareggia il Vicenza: conclusione di Jallow, sfera deviata da Meccariello, che prende una parabola imprendibile per Gabriel e si infila nell’angolo della porta giallorossa. Al 66’ il Lecce torna in vantaggio: liscio in area giallorosso di Vandeputte, Lucioni libera e lancia Pettinari, l’attacante giallorosso affonda e serve Coda che scarica su Henderson che controlla e insacca con un destro preciso che supera Grandi. Il Vicenza prova a rimettere in equilibrio il match, ma senza pungere particolarmente la retroguardia giallorossa.  Al 71’ paura per Giacomelli che ha la peggio in un contrasto con Maggio, attimi di tensione con il calciatore biancorosso che perde conoscenza per qualche attimo poi fortunatamente si rialza scongiurando il peggio. Al minuto 89’ Lecce pericoloso in avanti sugli sviluppi di un corner con Pablo Rodriguez (subentrato a Pettinari) che impegna Grandi. Al 94’ iniziativa del Vicenza con Da Riva che si spegne sul fondo.

Finisce 2 a 1 per il Lecce al “Menti” di Vicenza. Successo importantissimo per il Lecce in chiave promozione: martedi sarà già campionato, nel prossimo turno i giallorossi ospiteranno il Cittadella al “Via del Mare” alle ore 19.00

 

LR VICENZA-LECCE 1-2

LR VICENZA (4-3-1-2): Grandi – Cappelletti, Pasini, Padella, Beruatto – Zonta (64′ Vandeputte), Rigoni (73′ Pontisso), Cinelli (64′ Da Riva) – Giacomelli (73′ Mancini) – Gori (83′ Longo), Jallow. A disp.: Zecchin, Perina, Valentini, Bruscagin, Ierardi, Barlocco, Agazzi. All.: Domenico Di Carlo.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo – Majer, Hjulmand, Björkengren – Henderson (84′ Dermaku) – Pettinari (73′ Rodriguez), Coda. A disp.: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalcin, Stepinski, Zuta, Calderoni, Tachtsidis. All.: Eugenio Corini.

ARBITRO: Antonio Giua di Olbia (Lombardo-Di Gioia; Robilotta).

MARCATORI: 50′ Pettinari (L), 63′ Jallow (V), 67′ Henderson (L)

NOTEAmmoniti: Rigoni, Pasini, Padella (V), Maggio (L). Espulsi: nessuno. Recupero: 0′ pt, 5′ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria covid19

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *