web analytics

Il Lecce piega il Cosenza 3 a 1: Strefezza, Coda e Bjorkengren firmano il tris giallorosso

LECCE – Decimo risultato utile consecutivo per il Lecce di Baroni che, questa volta,  vince sul Cosenza per 3 a 1 e sale di qualche gradino la classifica del campionato di Serie B. Prova convincente dei giallorossi, padroni del match per tutto l’arco dei novanta minuti di gioco. Baroni lancia dal primo minuto qualche pedina che aveva giocato meno finora e trova le risposte che attendeva. La classifica dice ora terzo posto.

Per Baroni sono diverse le assenze, il tecnico nel suo 4-3-3 parte con Bleve tra i pali, Lucioni e Meccariello centrali di difesa con Calabresi e Gallo sugli esterni. A centrocampo c’è Blin con Majer e Bjorkengren, in attacco Coda supportato da Strefezza e Di Mariano. Il Cosenza risponde con il 3-5-2: Caso e Gori punte offensive.
Al 5’ Lecce in avanti: Strefezza scodella al centro, subentra Coda che di testa alza di poco sulla traversa. Al 17’ Lecce vivo ancora con Coda, il tiro del centravanti giallorosso è neutralizzato da Vigorito. Al minuto 26 Majer conclude dal limite dell’area di rigore rossoblù, para sicuro Vigorito. Al 30’ il Lecce la sblocca, Strefezza conquista palla e dai 25 metri esplode un tiro che fa secco Vigorito. Al 35’ ripartenza del Lecce, conclude Coda ma Vigorito in tuffo ci mette una pezza e para. Al tramonto del primo tempo il Lecce raddoppia: Calabresi al centro per l’inserimento perfetto di Coda che buca Vigorito e fa 2-0.
Ad inizio ripresa il Lecce cala il tris: Strefezza innesca Bjorkengren che a tu per tu con Vigorito vince un rimpallo fortunoso e gonfia la rete. 3-0 Lecce! Al 56’ Strefezza ci prova con un bel tiro che si perde di poco alto sulla traversa. Al 62’  Coda imbecca Di Mariano che, da solo davanti a Vigorito, centra il palo. Al 61’ bella discesa di Calabresi che percorso tutto il campo vince anche l’ultimo rimpallo in area e tira, ma la sua conclusione di stampa sul palo. Al 61’ incertezza difensiva di Meccariello che innesca gli avanti calabresi, palla a Caso che si infila nelle maglie della difesa giallorossa e batte Bleve. Al 75’ ci prova Majer dalla distanza, palla alta sulla traversa. Al 76’ Rodriguez (subentrato a Strefezza) tira dal limite dell’area di rigore con la sfera che sfila di poco a lato.
 Finisce 3 a 1 per il Lecce. Nel prossimo turno ancora tra le mura amiche del “Via del Mare” i giallorossi riceveranno il Parma, domenica 7 Novembre alle ore 14.
LECCE-COSENZA 3-1

LECCE (4-3-3): Bleve; Calabresi, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer (45′ st Barreca), Blin (44′ st Hjulmand), Bjorkengren; Strefezza (19′ st Rodriguez), Coda, Di Mariano (34′ st Listowski). A disp.: Gabriel, Vera, Paganini, Bjarnason, Gendrey, Vulturar, Gonzalez, Felici, Rodriguez. All.: Baroni.

COSENZA (3-5-2): Vigorito; Tiritiello (15′ pt Minelli), Rigione, Pirrello; Situm, Carraro, Palmiero (19′ st Gerbo), Anderson (19′ st Florenzi), Bittante (19′ st Corsi); Gori, Caso (33′ st Pandolfi). A disp.: Saracco, Matosevic, Venturi, Vallocchia, Millico, Kristofferson. All.: Zaffaroni

ARBITRO: Santoro di Messina

MARCATORI: 30′ pt Strefezza (L), 46′ pt Coda (L), 2′ st Bjorkengren (L), 22′ st Caso (C)

NOTE: Ammoniti: Blin (L), Meccariello (L), Gori (C), MInelli (C). Angoli: 3-1 per il Lecce. Recupero: 2′ pt – 4’ st
Spettatori paganti 6.556
Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.