web analytics

Il Lecce passa a Monza: Coda firma il successo esterno dei giallorossi

(dall’ inviato)

MONZA – Prestazione maiuscola per il Lecce che supera il Monza, in virtù di un penalty realizzato da Coda, e si rilancia in vetta alla classifica di Serie B. Squadra generosa che, al cospetto di un avversario quotato, questa volta non stecca l’appuntamento con la vittoria.

Per la sfida al Monza Baroni, nel suo 4-3-3, si affida in difesa a Calabresi e Barreca sugli esterni con Lucioni e Tuia centrali. Hjulmand in cabina di regia con Helgason e Gargiulo mezzali. In attacco Coda supportato da Strefezza e Listkowski. Stroppa risponde con il 3-5-1-1: Valoti alle spalle dell’unica punta Mancuso.

Monza in avanti al 2’: palla a Mancuso che dai sedici metri spara alto. Al 7’ il Lecce risponde: Gargiulo serve Listkowski che entra in area, tira ma la sua conclusione a giro si stampa sul palo a Di Gregorio battuto. Il Lecce prova ad affacciarsi nella metà campo dei Brianzoli, ma è il Monza ad essere più pericoloso al 21’ con un colpo di testa di Valoti da buona posizione, palla sporcata in corner. Dalla bandierina ci prova Carlos Augusto palla alle stelle. Al 24’ il Lecce passa in vantaggio: Helgason recupera la sfera, palla ciabattata di Coda che innesca Gargiulo che si scontra con Di Gregorio, palla a Listkowski che va in rete. Il VAR interviene e annulla la rete dei giallorossi per una gamba tesa di Gargiulo su Di Gregorio in uscita e quindi  tutto da rifare per i giallorossi: ancora 0-0. In pieno recupero del primo tempo, Monza pericoloso con una palla che taglia tutta l’area di rigore, Molina arriva con un attimo di ritardo all’appuntamento e la sfera scivola via.

Al primo minuto della ripresa occasionissima per il Monza: palla dalla destra per Molina che solo in area spedisce in curva. Al 53’ Helgason scappa via, Paletta perde il contatto con il centrocampista giallorosso e in area lo stende colpevolmente: è calcio di rigore. Si incarica della battuta dagli undici metri Coda che di destra fa secco Di Gregorio: 0-1 Lecce. Al 57’ il Monza prova a rispondere, tiro di Donati di poco sul fondo. Stroppa si gioca la carta Dany Mota al 60’. Al 65’ Monza vicino al gol con Machin, sinistro che va sull’esterno rete. Al 75’ dalla distanza ci prova Colpani, blocca Gabriel. Al 77’ Gytkjaer (subentrato a Valoti) in area, tiro forte ma Gabriel dice di no. Al minuto 87 colpo di testa di Mota Carvalho, blocca Gabriel. In pieno recupero il Lecce raddoppia: Coda in area, tiro che bacia il palo subentrata Rodriguez che gonfia la rete. Interviene il Var che per la seconda volta annulla il gol al Lecce. All’ultimo respiro Gabriel salva su Gytkjaer e i giallorossi portano in fondo il successo.
Finisce 1-0 per il Lecce. Giallorossi che riscattano il passo falso interno e raggiungono la Cremonese in testa alla classifica di Serie B. Mercoledì è già campionato, al “Via del Mare” arriverà l’Ascoli di Sottil reduce dalla vittoria interna con il Crotone.

MONZA-LECCE 0-1
RETI: 55′ Coda rig.

MONZA (3-5-2): Di Gregorio – Donati, Paletta, Augusto – Pereira, Barberis (61′ Colpani), Mazzitelli, Machin, Molina (79′ Ciurria) – Valoti (68′ Gytkjaer), Mancuso (61′ Dany Mota). A disp.: Sommariva, Caldirola, Bettella, Favilli, Siatounis, Antov, Vignato, Pirola. All.: Giovanni Stroppa.

LECCE (4-3-3): Gabriel – Calabresi (81′ Gendrey), Lucioni, Tuia (68′ Simic), Barreca – Helgason (69′ Blin), Hjulmand, Gargiulo – Strefezza (81′ Rodriguez), Coda, Listkowski (69′ Ragusa). A disp.: Bleve, Plizzari, Vera, Björkengren, Gallo, Majer, Asencio. All.: Marco Baroni.

ARBITRO:
 Doveri di Roma 1.

NOTE: Ammoniti: Donati, Mazzitelli, Tuia, Machin, Paletta, Lucioni, Gargiulo. Gara iniziata con 5 minuti di ritardo per solidarietà al popolo ucraino. Recupero: 3′ pt, 4+1′ st.

Christian Guarino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.