web analytics

Il Lecce crolla sotto i colpi del Cittadella: al “Via del Mare” finisce 3 a 1 per i veneti

LECCE  – Il Lecce riprende malissimo dopo la sosta e scivola nel match del “Via del Mare” contro il Cittadella perdendo  3 a 1. Una sconfitta meritata, quella dei Salentini,  che però non intacca la seconda posizione in classifica dei giallorossi in virtù della vittoria del Monza contro l’ inseguitrice Salernitana, ferma al terzo posto e lontana un punto.

Per la sfida al Cittadella, Corini ripropone il consueto 4-3-1-2 preferendo Rodriguez a Pettinari dal primo minuto. Dall’altra parte Venturato risponde con il tandem Beretta-Rosafio, quest’ultimo ex di turno.

Il primo squillo del match è di marca giallorossa: Meccariello da furoi, palla sui tabelloni. Al 10’ Coda fa tutto solo, arriva al limite dell’area di rigore ma la sua conclusione si perde alta sulla traversa. Cittadella vivo al minuto 16 con Beretta che tira ma Gabriel risponde presente. Al 17’ Cittadella in vantaggio: D’Urso tira, Hjulmand sporca e la sfera con una traiettoria infida si infila nel sacco per la rete degli ospiti. Il Lecce risponde al 20’ su calcio di punizione: Gallo tira ma debolmente. Al 27’ il Lecce pareggia: Hjulmand ruba palla a centrocampo e serve alla perfezione Henderson che scodella al centro verso Coda, l’attaccante leccese addomestica la sfera e con un destro preciso buca Kastrati e fa 1-1. Pochi giri di lancette e Rodriguez ruba palla a metà campo e serve in profondità Coda, l’attaccante giallorosso attende l’arrivo dello spagnolo e in area di rigore passa un pallone perfetto che però l’ex Real madrid spara a lato. Al 37’ Maggio scodella al centro per Rodriguez che di testa impegna severamente Kastrati che si rifugia in corner. Al 43’ ancora il Lecce in avanti con Maggio ma Kastrati si salva in tuffo sulla conclusione dell’esterno giallorosso.

La ripresa è un vero incubo per Lucioni e soci: neppure un minuto che Rosafio, complice una marcatura leggera, ha il tempo di prendere la mira e  insaccare  sotto l’incrocio con un mancino a giro. Due minuti e Kastrati risulta ancora decisivo su Rodriguez in spaccata. Pochi giri di lancette e  Meccariello, solo a due passi dalla porta, manda al lato incredibilmente. Al 57′  opportunità sul destro di Majer, che scaraventa in porta ma coglie in pieno il palo. Al 61′ Pavan ha sul destro il pallone per colpire, calciando al volo e trovando la respinta in corner di Gabriel. I giallorossi insistono senza trovare sbocchi fino al 77′ quando Stepinski (subentrato a Coda) prova un  destro a giro che si spegne al lato nonostante l’ottima posizione. Il Lecce nel finale prova il forcing alla ricerca del pareggio, ma al 91′ il Cittadella la chiude con il contropiede vincente di Proia.

Finisce 3 a 1: una partita giocata sottotono dai Salentini incapaci di concretizzare quanto prodotto e che evidenziano particolare  permeabilità in fase difensiva. Scarsa l’attenzione sui tiri dai sedici metri che anche in questo match risultano fatali. Nel prossimo turno il Lecce sarà di scena a  Monza, in casa biancorossa, martedì 4 Maggio alle 14. In caso di vittoria, i brianzoli scavalcherebbero il Lecce in virtù degli scontri diretti (0-0 all’andata). Sarà importantissimo il risultato anche di Pordenone-Salernitana, coi friulani che devono restare a galla per non essere invischiati nella zona retrocessione. Si preannuncia, nella serie cadetta,  un turno di campionato particolarmente interessante per gli sviluppi del torneo.

LECCE-CITTADELLA 1-3

LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo – Majer (64′ Mancosu), Hjulmand (72′ Tachtsidis), Björkengren – Henderson (73′ Stepinski) – Rodriguez (63′ Pettinari), Coda (73′ Paganini). A disp.: Bleve, Vigorito, Pisacane, Yalcin, Nikolov, Dermaku, Zuta. All.: Eugenio Corini.

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati – Vita (57′ Pavan), Frare, Adorni, Camigliano (69′ Donnarumma) – D’Urso (57′ Ghiringhelli), Iori, Proia – Branca – Rosafio (70′ Baldini), Beretta (57′ Ogunseye). A disp.: Maniero, Perticone, Gargiulo, Mastrantonio. All.: Roberto Venturato.

ARBITRO: Serra di Torino

MARCATORI: 18′ D’Urso (C), 27′ Coda (L), 47′ Rosafio (C), 90+1′ Proia (C)

NOTEAmmoniti: Majer (L), D’Urso, Iori, Camigliano, Pavan. Espulsi: nessuno. Recupero: 0′ pt, 5′ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria covid19

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *