web analytics

Giornata della disabilità. Galante (M5S): “Lavoriamo per garantire il diritto alla vita indipendente delle persone con disabilità”

Il capogruppo del M5S Marco Galante ha preso parte questa mattina al convegno sul Durante e Dopo di Noi organizzato da Anffas Puglia e Basilicata  per la Giornata internazionale delle persone con disabilità, indetta dalle Nazioni Unite nel 1981.

 

“‘Liberi di scegliere… dove e con chi vivere’ – spiega Galante – non è solo il titolo del convegno, ma l’obiettivo a cui devono tendere le politiche per la disabilità. Oggi abbiamo parlato della misura regionale per i progetti di Vita Indipendente Pro.V.I. e Pro.v.i. “dopo di noi”,  rivolti alle persone con disabilità di età compresa tra i 16 e i 64 anni, residenti in Puglia da almeno 12 mesi. Una misura importante, come ribadito anche dall’assessora Barone nel suo intervento, per sostenere la ‘vita indipendente’ delle persone con disabilità, in modo che possano autodeterminarsi e vivere il più possibile in condizioni di autonomia nel proprio contesto di vita familiare, ma anche sociale e lavorativa. In particolare ci siamo soffermati sul Programma operativo regionale per la realizzazione degli interventi della Linea D, volto a finanziare progetti di accoglienza in strutture di piccole dimensioni, da cui ripartire con progetti individuali di inclusione sociale e lavorativa. I soggetti attuatori sono gli ambiti territoriali che definiscono in coprogettazione con il terzo settore la misura per la realizzazione o la gestione di gruppi appartamento o cohousing. A questo proposito c’è da sottolineare come  l’Ambito territoriale di Ginosa stia per avviare due progetti di cohousing/ gruppi appartamento a Ginosa e Castellaneta, tenendo conto di tutte le esigenze degli inquilini, che saranno gestiti grazie alla collaborazione con Anffas. Dobbiamo andare avanti in questa direzione  lavorando su due fronti: sostenere le persone disabili nell’acquisizione dell’autonomia e agire sulla nostra società affinché diventi sempre più inclusiva”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *