web analytics

Dumfries beffa il Lecce sulla sirena. Vince l’Inter 2 a 1

LECCE – L’Inter vince  al  “Via del Mare” all’ultimo respiro  grazie ad una rete di Dumfries in pieno recupero, dopo l’iniziale vantaggio di Lukaku e il pari ad inizio ripresa del giallorosso Ceesay.  Solo un gol allo scadere piega i Salentini , che, complici le numerose assenze, soffrono tanto, ma che avrebbero meritato qualcosa in più per quanto visto sul rettangolo verde.

 

 

Per la sfida all’Inter di Inzaghi, Baroni schiera il consueto 4-3-3: Falcone in porta, in difesa Cetin e Baschirotto centrali con Gendrey e Gallo sulle corsie esterne. A cenfrocampo Hjulmand in cabina di regia con Bistrovic e il giovane Gonzales ai lati. In attacco Strefezza e Di Francesco a supporto di  Ceesay. Inzaghi risponde con il 3-5-2 Lukaku e Martinez in attacco, recuperato Brozovic a centrocampo.

 

 

Appena un minuto e l’Inter va in rete con Lukaku: Di Marco scodella sul secondo palo dove Gallo si lerde Lautaro che trova libero Lukaku che di testa buca Falcone.

Al 6′ tentativo di Lautaro che spara alle stelle. Al minuto 9 dalla distanza ci prova Calhanoglu, Falcone risponde presente in due tempi. Al 19′ girata di Barella in area, blocca Falcone sicuro. La partita è maschia con le due squadre che non si risparmiano colpi. Al 37′ Lecce in avanti: Di Francesco  vede Strefezza che si libera in area e tira, Handanovic è attento e blocca la conclusione del brasiliano. Al 42′ Strefezza per Di Francesco che di testa conclude alto.

 

 

 

Ad inizio ripresa il Lecce pareggia: parte  Ceesay in contropiede, serve Di Francesco che ritorna palla al Gambiano che davanti ad Handanovic lo buca.  Al 52′ Lecce ancora in avanti: tiro a giro di Strefezza con la sfera che di poco non inquadra il bersaglio grosso. Al 60′ calcio di punizione in favore del Lecce: dai 20 metri si presenta Bistrovic che impegna severamente Handanovic che si supera nella circostanza. Un minuto più tardi, Inter vicina al gol con Di Marco, sulla girata del nerazzurro però Falcone dice di no.

Al minuto 69 Inter vicina al vantaggio:palla al neo entrato Dumfries che di testa centra il palo. Un minuto dopo è Lautaro che di testa non inquadra lo specchio della porta da pochi passi. Al 76′ il neo entrato Banda da dimostrazione delle sue capacità balistiche e dopo uno stop al volo impegna Handanovic.

L’Inter alza i giri del motore ed il Lecce fatica: Lautaro da buona posizione, Falcone dice ancora di no. Poi in pieno recupero  il gol dell’Inter: E’ il minuto 94 ed il colpo di testa di Lautaro trova il tap in da due passi di Dumfries che gonfia la rete per l’1-2.

 

Che il Lecce fosse ancora un cantiere aperto era noto, ora però parola al calciomercato per rinforzare una rosa che sembra poter avere le qualità e le potenzialità per giocarsi la salvezza fino all ultima partita. Grande prestazione si, ma manca qualcosa nei cambi in corsa.

 

Sabato il Lecce tornerà in campo a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

 

 

LECCE –  INTER   1-2

 

 

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Cetin (21′ pt Blin), Baschirotto, Gallo; Bistrovic (29′ st Listkowski) , Hjulmand, Gonzalez (29′ st Helgason); Strefezza, Ceesay (18 st Colombo), Di Francesco (29′ st Banda). A disposizione: Bleve, Brancolini, Di Mariano, Frabotta, Ciucci, Voelkerling, Berisha, Lemmens, Rodriguez. All.: Baroni

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar (43′ st Correa), De Vrij, Dimarco; Darmian (23′ st Dumfries), Barella, Brozovic (12′ st Mkhitaryan), Calhanoglu (22′ st Dzeko), Gosens (12′ st Bastoni); Lukaku, Lautaro. A disposizione: Cordaz, Onana, Gagliardini, Correa, Bellanova, Asllani, Zanotti, Fontanarosa. All.: Inzaghi

ARBITRO: Prontera di Bologna

MARCATORI: 2′ pt Lukaku (I), 3′ st Ceesay (L), 50′ st Dumfries (I)

NOTE:  Ammoniti: Baschirotto, Blin, Colombo (L); Brozovic, Darmian (I). Recupero: 4′ pt, 4′ st. spettatori paganti 25.353

 

Christian Guarino

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.