web analytics

Cosenza-Lecce finisce 2 a 2: Blin la recupera sulla sirena. Prestazione opaca per i giallorossi

(dall’inviato)

COSENZA – Pareggio amarissimo  per il Lecce a Cosenza, allo stadio “San Vito” , dove i giallorossi fanno tutto da soli. Prima passano in vantaggio, falliscono un penalty e, complice  una fase di non possesso a tratti  imbarazzante, si fanno rimontare dai padroni di casa. Gli avanti del Cosenza affondano nella difesa salentina senza faticare e per due volte con disinvoltura  bucano Plizzari. Poi il Lecce va in confusione e nella ripresa non riesce ad essere quasi mai pericoloso dalle parti di Matosevic. In pieno recupero però arriva il pareggio firmato da Blin. Pesa nell’economia del match l’errore dal dischetto di Coda che avrebbe potuto indirizzare la partita in un’altra direzione. La classifica ora si complica per il Lecce con le prime due posizioni di classifica che rischiano di allontanarsi.

Per la sfida al Cosenza, Baroni si affida al consueto 4-3-3: in difesa c’è Simic dal primo minuto con Lucioni, sulle corsie Gendrey e Gallo. Hjulmand in cabina di regia regia con Gargiulo e Majer ai lati. Coda in attacco con Strefezza e Listkowski. Bisoli risponde con un prudente 5-3-2 Millico e Larrivey terminali offensivi.

Pronti e via ed il Lecce passa in vantaggio: Strefezza illumina per Coda, l’attaccante giallorosso al volo conclude in maniera magistrale ad incrociare e buca Matosevic. Al 13’ ci prova il Cosenza con un’iniziativa di Millico che conclude di poco a lato. Al 14’ fallo di mano di Florenzi in area di rigore e l’arbitro Marinelli decreta il penalty. Dagli undici metri Coda tira, ma Matosevic si distende e para deviando in corner. Al 23’ Lecce ancora pericoloso sull’asse Strefezza-Coda, girata di quest’ultimo con la sfera che esce di poco. Al 33’ Cosenza vivo da azione da corner con Vaisanen che colpisce di testa,  alto sulla traversa. Un minuto più tardi ci prova Strefezza, para Matosevic sicuro. Al 43’ il Cosenza pareggia: affondo sulla sinistra di Millico per Larrivey, lasciato colpevolmente solo con la difesa schierata male, che di testa conclude rete da buona posizione, Plizzari respinge corto ritorna Larrivey che di destro gonfia la rete e fa 1 a 1.  

Ad inizio ripresa Cosenza pericoloso con Millico che da fuori area conclude di poco a lato. Al 52’ il Cosenza passa in vantaggio: ancora Millico affonda dalla destra, evita l’intervento di Simic e con una palombella supera Plizzari in uscita. Al 58’ Lecce in avanti da palla da fermo: Hjulmand per Simic che di testa serve Rodriguez (subentrato ad uno spento Listkowski) che da posizione defilata tira ma Matosevic dice di no. Al 75’ Hjulmand per Rodriguez, tiro a giro che esce di nulla. Il Cosenza imbriglia il Lecce che non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Matosevic. In pieno recupero però i giallorossi  pareggiano con tocco sottomisura di Blin. Animi accesi al triplice fischio con Bisoli che viene espulso.
Finisce 2 a 2: bruttissima partita per il Lecce, autore di una prestazione incolore. Sabato si tornerà in campo al “Tardini” contro il Parma di Iachini.
COSENZA-LECCE 2-2

COSENZA (3-5-2): Matosevic; Hristov, Camporese, Vaisanen; Di Pardo, Carraro (1′ st Palmiero), Voca (1′ st Vallocchia), Florenzi (36′ st Sy), Liotti; Millico (26′ st Gerbo), Larrivey (15′ st Laura). A disp.: Sarri, Di Fusco, Venturi, Rigione, Kongolo, Arioli. All.: Bisoli

LECCE (4-3-3): Plizzari; Gendrey (36′ st Calabresi), Simic, Lucioni, Gallo; Majer (21′ st Blin), Hjulmand, Gargiulo (21′ st Ragusa); Strefezza (36′ st Asencio), Coda, Listkowski (11′ st Rodriguez). A disp.: Borbei, Samooja, Dermaku, Barreca, Bjorkengren. All.: Baroni

ARBITRO: Marinelli di Tivoli

MARCATORI: 2′ pt Coda (L), 44′ pt Larrivey (C), 7′ st Millico (C), 49′ st Blin (L)

NOTE: Spettatori circa 2mila con 420 ospiti. Al 16′ pt Matosevic (C) para un rigore a Coda. Esplusi: -. Ammoniti: Larrivey (C), Carraro (C), Voca (C), Millico (C), Florenzi (C), Palmiero (C), Camporese (C), Lucioni (L), Di Pardo (C). Angoli: 2-2. Recupero: 1′ pt – 6′ + 1′ st
Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.