web analytics

Cittadella – Lecce finisce 2 a 2: le solite amnesie difensive costano caro ai giallorossi

LECCE – Il Lecce non va oltre il pareggio ( 2-2 ) sul temibile  campo del Cittadella. I giallorossi  partono ad handicap con i soliti errori difensivi, rimontano e passano in vantaggio  ma non chiudono il match e sbagliano ancora dietro. Partita vivace fino alla fine con il Cittadella che, se non fosse stato per un monumentale Gabriel, avrebbe conquistato il bottino pieno. Troppo ambizioso parlare di alta classifica per il Lecce se il mercato invernale non regalerà a Corini due o meglio tre innesti di qualità per ridare vita ad un reparto (quello arretrato) davvero colabrodo.

Per la sfida al Cittadella, Lanna (Corini ancora out) nel suo 4-3-1-2 conferma la linea difensiva vista all’opera contro il Vicenza: Meccariello e Lucioni centrali, Adjapong e Zuta sulle corsie esterne. A centrocampo, in cabina di regia Tachtsidis con Henderson e la novità Bjorkengren nel ruolo di mezzali. Mancosu a supporto del tandem Stepinski-Coda. Il Cittadella di Venturato risponde a specchio con il collaudato 4-3-1-2 : Vita confermato a destra, D’Urso nel ruolo di suggeritore delle punte Tsadjout e Ogunseye.

Il Lecce parte in avanti, Henderson dai sedici metri tira, respinge Kastrati e sulla ribattuta Stepinski va in rete ma in posizione di off-side. Al 7’ il Cittadella passa in vantaggio: D’Urso scodella al centro, Ogunseye prende l’ascensore, sovrasta Zuta e di testa gonfia la rete. Al minuto 10 ancora Cittadella pericoloso, palla al centro per Ogunseye con Gabriel reattivo a disinnescare la deviazione del centravanti amaranto. Al 17’ il Lecce pareggia: coast to coast di Tachtsidis che giunto al limite dell’area di rigore dei padroni di casa, scarica per Coda, l’attaccante giallorosso rientra sul destro e fulmina Kastrati per il gol che vale l’ 1 a 1. Al minuto 29 ancora Lecce in avanti, su contropiede, con Coda che scodella al centro dove Stepinski non si fa trovare pronto per la conclusione di testa. Al 39’ Mancosu apre per Coda, cross al centro per Stepinski che calcia al volo, Kastrati compie un miracolo deviando in angolo. Al tramonto del primo tempo il Lecce passa in vantaggio: contropiede orchestrato dai giallorossi con Stepinski che trova sull’ out opposto Coda libero, il centravanti giallorosso addomestica la sfera e batte Kastrati in uscita: 2-1 Lecce.

Nella ripresa il Cittadella sembra più in palla, il Lecce cala fisicamente e le squadre inevitabilmente si allungano: Proia è pericoloso al minuto 56. Poi al 59’ ancora Cittadella avanti con Rosafio che di sinistro calcia forte trovando la respinta in corner di Gabriel. Dall’angolo Ogunseye inzucca perfettamente cogliendo in pieno il palo. Al minuto 62 Stepinski potrebbe chiuderla, il polacco vola in contropiede ma la sua conclusione è respinta da Kastrati. Al 65’ il Cittadella pareggia: Tavernelli di testa, su assit di Donnarumma, supera Gabriel e ristabilisce il punteggio di parità: 2-2. Il finale è tutto per i padroni di casa che prima con Proia e poi con Gargiulo vanno vicini al bersaglio grosso.

Finisce 2 a 2: il Lecce va sotto per l’ottava volta da inizio campionato nelle prime battute del match, dato che deve far riflettere. I giallorossi, ad ogni modo, rimediano un punto che lascia intatte le ambizioni per un possibile piazzamento playoff. Le prime due posizioni  di classifica  invece restano lontane. Nel prossimo turno il Lecce ospiterà il Monza, lunedi 4 Gennaio 2021 allo Stadio “Via del Mare”: calcio d’inizio ore 16.

 

 

Cittadella – Lecce 2 – 2

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati – Vita, Perticone, Adorni, Donnarumma – Proia (82′ Gargiulo), Iori, Branca – D’Urso (46′ Tavernelli) – Tsadjout (34′ Rosafio, 88′ Grillo), Ogunseye. A disp. Plechero, Camigliano, Frare, Smajlaj, Awua. All. Roberto Musso .

LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Adjapong, Lucioni, Meccariello, Zuta (81′ Dermaku) – Henderson (82′ Calderoni), Tachtsidis, Bjorkengren (64′ Majer) – Mancosu (88′ Dubickas) – Stepinski (89′ Listkowski), Coda. A disp. Bleve, Borbei, Paganini, Rossettini, Monterisi, Gallo, Maselli. All. Salvatore Lanna .

ARBITRO: Marco Piccinini di Forlì (Grossi-Saccenti; Illuzzi).

Marcatori: 7′ Ogunseye (C), 18′ e 45′ Coda (L), 65′ Tavernelli (C)

NOTE – . Ammoniti: Proia (C), Lucioni, Bjorkengren, Meccariello (L). Espulsi: nessuno. Recupero: 2′ pt, 4′ st. Gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria Covid19

Oronzo Cristian Guarino

Start typing and press Enter to search