web analytics

Al Chiostro dei Domenicani “UpGrades” del Maestro Fernando Spano Vernissage lunedì 5 dicembre

LECCE – Da lunedì 5 a martedì 27 dicembre, gli spazi ricchi di storia e di suggestioni del Chiostro dei Domenicani di Lecce, accolgono UpGrades, un’immensa personale del Maestro pugliese Fernando Spano a cura del critico Michele Citro. Si tratta del primo appuntamento, dedicato all’arte, organizzato dalla Dimora Storica, che oltre ad essere sede di eventi, è anche hotel di charme e, al suo interno, ospita il ristorante gourmet Gimmi.

Il vernissage si terrà lunedì 5 dicembre, dalle ore 18.30 alle ore 21.30: a presentare la mostra sarà Dores Sacquegna, Art Director di Primo Piano LivinGallery
In mostra il passato, il presente ed il futuro della ricerca “iconicografica” dell’artista, che parte dai simulacri greco-romani, passa attraverso i fantasmi del Romanticismo e gli idoli dell’Arte del Secolo Breve — Picasso, Beuys, Kiefer, solo per citarne alcuni —, per approdare agli avatar dell’età d’oro dei videogiochi: Pong, Space Invaders, Pac-Man ecc.

Cos’è un’icona? Come diviene tale? Come si afferma, nello stesso tempo e nella stessa maniera, tanto nella Grande Storia dell’Umanità quanto nella più democratica cultura Pop? Ma, soprattutto, come si “aggiorna” un’icona?

Queste le domande che da quasi 50 anni animano il pensiero e la poiesi di Spano, e che sono state ben interpretate, valorizzate e materializzate dal suo curatore, Michele Citro, in una serie di importanti eventi nazionali ed internazionali in cui l’ha coinvolto nell’ultimo anno: la “Biennale del Gattopardo” nel Palazzo Ducale dei Tomasi di Lampedusa nell’agrigentino; “Loci Interdicti” nel Palazzo Costantino ai Quattro Canti di Palermo; l’esposizione al Boutique Resort Hotel Villa Geneva on the Lake nello Stato di New York (USA); e, infine, la Venice Design Week 2022 nel prestigioso hotel Savoia & Jolanda su Riva degli Schiavoni a Venezia.

MOSTRA APERTA AL PUBBLICO
CHIOSTRO DEI DOMENICANI
Via S. Pietro in Lama, 23, 73100 Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *