web analytics

Abbattimento casa abusiva il comune di Porto Cesareo sostiene le spese

Ieri mattina le ruspe inviate dalla Procura della Repubblica di Lecce hanno abbattuto un immobile abusivo in località “Bacino Grande”, sul quale pendevano una sentenza del 2012 e un Decreto di Esecuzione dell’Ordine di Demolizione emesso dalla Procura nel 2020.

I fondi necessari alle operazioni di abbattimento, per una somma di oltre 35mila euro, sono stati anticipati dal Comune di Porto Cesareo e inseriti nel Bilancio di Previsione 2021. I costi degli abbattimenti dipendono da diversi fattori, primo fra tutti l’ampiezza dello stabile da demolire.

In un secondo momento il Comune potrà rivalersi delle somme sulla proprietaria dell’immobile e, in extremis, acquisire il terreno su cui lo stesso era stato illecitamente edificato, a patrimonio comunale.

“Il nostro impegno, così come negli anni precedenti – spiega la sindaca, Silvia Tarantino – è di inserire sempre, in ogni bilancio, almeno 30mila euro di fondi da destinare alle spese per l’abbattimento di immobili abusivi che deturpano il nostro paesaggio nell’ottica di politiche attente al rispetto delle regole e dei luoghi, preziosi, che Madre Natura ci ha donato. Ci auguriamo che il triste primato di Porto Cesareo, bollata negli anni passati come capitale dell’abusivismo edilizio, rimanga un brutto ricordo di tempi lontani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *