web analytics

A Taviano cittadinanza onoraria al milite ignoto

Una cittadinanza onoraria al Milite Ignoto: è quanto approvato dall’ Amministrazione Comunale di Taviano con delibera di Giunta n.25 del 26 gennaio u.s. raccogliendo l’invito dell’ ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) il cui segretario, già con una nota del 3 marzo 2020 invitava tutti i comuni italiani ad aderire all’iniziativa promossa dall’ ANCI, su proposta del Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare d’ Italia, a conferire la cittadinanza onoraria, ciascun comune, al Milite Ignoto.

Un progetto unico nel suo genere, quello dell’ANCI, per celebrare il centenario della traslazione del Milite Ignoto, questo soldato italiano di identità sconosciuta caduto nel corso della Prima Guerra Mondiale, presso il sacello dell’Altare della Patria, avvenuta il 4 novembre 1921.

“Anche quello dell’Altare della Patria è un sacello simbolico” sottolinea il sindaco Giuseppe Tanisi “e quel soldato rappresenta tutti i caduti e i dispersi non soltanto della Grande Guerra, ma di tutte le guerre combattute a difesa della nostra Patria”.

Ed anche la delibera della Giunta Comunale di Taviano, tra i primi comuni in Italia ad aver aderito all’iniziativa,  è carica altresì di simbolismi, giacché, dichiara sempre il primo cittadino Tanisi “quel figlio di nessuno ora diventa il figlio di tutti, e in lui sono rappresentati i valori della libertà, della giustizia, della pace che costituiscono il patrimonio identitario della nostra Repubblica. Onorare quanti sono caduti a difesa della nostra Patria nel corso della storia, e onorarci di averli e di sentirli adesso come nostri concittadini tavianesi, è indubbiamente un tratto nobilitante della nostra comunità cittadina”.

Start typing and press Enter to search