web analytics

A Nardò si accende il Natale. Al via le iniziative del calendario delle festività: Arte, cultura, tradizioni e solidarietà

NARDÒ (Lecce) – “Una rassegna per valorizzare il Natale, il patrimonio della città e le tradizioni”

Torna Nardò, si accende il Natale, l’ormai tradizionale calendario cittadino degli appuntamenti e dei progetti per il Natale. Un lavoro messo a punto dagli assessorati alla Cultura e Marketing territoriale, al Turismo e Spettacolo e al Commercio, con la collaborazione di associazioni, aziende, organismi di solidarietà, enti culturali, artisti e che alimenterà il clima di festa in città sino all’Epifania.
Un clima innescato dallo spettacolo delle luminarie (su un progetto di Decolux Luminarie), un “abito” che la città indossa in occasione del periodo natalizio, a partire dal 7 dicembre in occasione della Notte Bianca del Commercio. Il tema delle luminarie quest’anno è un evidente richiamo alla tradizione salentina delle feste patronali, che mescolerà l’atmosfera natalizia all’identità del territorio.

Nel programma di Nardò, si accende il Natale ci sono la musica, la cultura, il teatro, la gastronomia, tanta attenzione per i più piccoli e un occhio particolare per il patrimonio della città e le tradizioni. Da segnalare i concerti di Neretum Classica (4, 19, 26 e 27 dicembre), la fiaccolata dell’Immacolata (8 dicembre), il Mercatino dell’Immacolata in piazza Battisti (8, 9, 10 e 11 dicembre), il concerto con coro gospel in cattedrale (11 dicembre), il giocoliere natalizio e lo spettacolo di fuoco con tombolata (17 dicembre), l’evento “Bollicine nelle dimore storiche” (17 e 18 dicembre) con la visita alle residenze di pregio e alle dimore storiche del centro storico abbinata a una degustazione dei vini delle etichette del territorio, il concerto La Santa Allegrezza (canti di Natale) con Dario Muci e Enza Pagliara (18 dicembre), le pastorali natalizie per le vie della città (18 e 24 dicembre), il concerto Diamanti di Alex Zuccaro (22 dicembre), il concerto di Natale in cattedrale con Gabriele Papadia (23 dicembre), lo spettacolo teatrale Califano. Un bastardo venuto dal Sud a cura di Pietro Genuardi. Dal 3 dicembre al 6 gennaio ci sarà poi “Il Mondo segreto di Babbo Natale”, la visita nei sotterranei del castello per adulti e bambini. Mentre l’Eclettico Castello propone un calendario specifico con una serie di iniziative per tutti: mercatini, visite guidate, spettacoli e tanto intrattenimento per bambini. Torneranno poi l’iniziativa Chiese Aperte e il trenino natalizio.

Il dettaglio con tutti gli eventi, le date, i luoghi e altre info sono disponibili al link https://www.comune.nardo.le.it/it/news/nardo-si-accende-il-natale-2022.
“È una rassegna per valorizzare il Natale, ma anche il patrimonio della città e le tradizioni – dice l’assessora alla Cultura e Marketing territoriale Giulia Puglia – cercando di soddisfare i gusti dei neretini e di tutti coloro che nel periodo delle festività saranno a Nardò. Ci sono cultura, arte, solidarietà e tante cose per i bambini, insomma nessuno resterà deluso”.
“Oltre al significato intimo delle festività – aggiunge l’assessore al Turismo e allo Spettacolo Giuseppe Alemanno – è chiaro che il Natale è anche momento di svago e di leggerezza, che può arrivare per esempio da una sortita nelle tradizioni, nei riti e nelle eccellenze. Pensiamo che la città, grazie a questo programma, possa diventare certamente più attrattiva”.

“È un calendario – chiude il consigliere delegato al Commercio e alle Attività Produttive Lelè Manieri – per tutti e con tutti. Nel senso che abbiamo cercato di rendere ogni concittadino artefice del Natale e dei suoi momenti. Credo che ci sia molta attenzione anche per i commercianti neretini, a partire dalla Notte Bianca”.
Ufficio stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *