web analytics

Lecce – Benevento finisce 1 a 1: I Salentini faticano ma difendono il primato

LECCE- Partita intensa  tra Lecce e Benevento, ma solo per un tempo. I Sanniti partono meglio e passano in vantaggio con un gol fortunoso, poi potrebbero raddoppiare ma sbagliano troppo dalle parti di Gabriel. Come spesso avviene nel calcio, ecco che alla prima vera occasione il Lecce pareggia con il solito super Strefezza che con un destro dinamitardo buca Paleari. Nella ripresa il Lecce fa meglio degli ospiti, ma i giallorossi non riescono ad essere concreti negli ultimi sedici metri, palesando una difficoltà che insiste nelle ultime uscite.

Per la sfida al Benevento, Baroni si affida al consueto 4-3-3: In difesa Calabresi e Barreca sugli esterni, Lucioni e l’ex Tuia dal primo minuto al centro. A centrocampo Blin (Hjulmand squalificato)  con Gargiulo e Majer ai lati. Coda in attacco supportato da Strefezza e Listkowski. Caserta risponde con uno schieramento a specchio: l’ex Petriccione a centrocampo; Forte, Insigne e Improta in attacco.

Il Lecce parte bene: subito corner per i Salentini, palla a Strefezza che scodella in area per Lucioni che conclude ma non inquadra lo specchio della porta. Rispondono i Sanniti con Improta dopo un minuto, palla deviata in angolo. Ancora Benevento pericoloso al 7’ con Ionita che di testa corregge verso la porta di Gabriel: palla che di poco sorvola la traversa. Al 13’ Benevento in vantaggio cross di Acampora che complice una deviazione sfortunata di Calabresi si infila alle spalle di Gabriel. Al 19’ contropiede del Benevento, palla in area per Improta che spara alla stelle. Al 26’ ancora un contropiede del Benevento, Insigne si presenta solo davanti Gabriel ma la sua conclusione è fuori di pochissimo. Al 40’ il Lecce pareggia: azione insistita di Coda per Gargiulo, il rimpallo favorisce Strefezza che arriva a rimorchio e con un destro potente buca Paleari: 1-1. Poco dopo Lecce ancora in avanti, tiro di Gargiulo alto sulla traversa.

Ad inizio ripresa doppio cambio per il Lecce: dentro Gallo e Faragò, out Barreca e Majer. Dura tre minuti però la partita di Faragò, infortunio per l’ex Cagliari che lascia immediatamente il campo per Helgason. Al 50’ Benevento vicino al gol, palla al centro per Barba che di testa non inquadra lo specchio della porta di un soffio. Al 56’ Helgason da buona posizione si fa murare da Paleari la conclusione a colpo sicuro. Al 60’ Lecce ancora in avanti sugli sviluppi di un angolo, Strefezza non è fortunato sul rimpallo davanti a Paleari e palla sul fondo. Al 67’ Strefezza illumina per Gargiulo  che di testa corregge incredilmenente alto. Al 75’ dai sedici metri ci prova Listkowski, Paleari si distende e para. Al minuto 87 Glik pericoloso da calcio d’angolo, palla alta. Partita che non regala più particolari emozioni e  stancamente si trascina verso il triplice fischio.

Finisce 1 a 1: pareggio che permette ai giallorossi Salentini  di muovere la classifica (se pur di poco) e di rimanere al primo posto in classifica (con un solo punto di vantaggio). Nel prossimo turno, mercoledì 16 Febbraio, il Lecce sarà di scena ad Alessandria in una gara insidiosa visto l’andamento delle ultime uscite della squadra di Longo.

LECCE-BENEVENTO 1-1

U.S. Lecce: Gabriel, Lucioni ©, Gargiulo, Coda, Tuia (18 st Gendrey), Listkowski, Strefezza (35 st Ragusa), Blin,  Barreca (1 st Gallo), Calabresi, Majer [1 st Faragò (5 st Helgason)]. A disp. Plizzari, Samooja, Vera, Simic, Ragusa, Di Mariano, Helgason, Gendrey, Bjorkengren, Faragò, Gallo. All.: M. Baroni

Benevento Calcio: Paleari, Letizia ©,  campora, 15 Glik, 16 Improta (18 st Farias), Petriccione (28 st Brignola), Insigne (18 st Tello), Ionita, Masciangelo, Forte, Barba. A disp.: Muraca, Manfredini, Calò, Tello, Farias,  Vogliacco, Foulon, Talia, Pastina, Brignola. All.: F. Caserta

Arbitro: Pairetto di Nichelino; assistenti: Paganessi-Cecconi; IV Ufficiale: Tantani; Var: Nasca; Avar: Rocca

Marcatori: 13 pt Masciangelo (B)  40 pt Strefezza (L)

Note: ammoniti 16 pt Strefezza (L) 42 pt Gargiulo (L) 45 st Tello (B) spettatori paganti 9.580 angoli 10-4 per il Lecce recupero 0’ pt; 4 st

Christian Guarino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.