web analytics

17 gennaio 2022: Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali. “Sutta lu focalire”, racconti in dialetto

Per la giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali istituita da UNPLI, la pro loco di Carpignano Salentino ha pensato di coinvolgere gli alunni della scuola primaria del proprio comune nella ricerca di “cunti in dialetto”. Tutti questi racconti sono stati raccolti in un libro “sutta lu focalire” e verrà consegnato ai bambini appena le condizioni epidemiologiche lo permetteranno.

Lu focalire ha rappresentato per le nostre famiglie quella grande “bocca” che ogni sera ingoiava i racconti di chi tornava stanco dai campi o aveva passato la giornata a ricamare. La sera poi, tutti uniti vicino al fuoco, si raccontavano storie e fatti che allargavano la realtà e rendevano più leggera la fatica sostenuta, in attesa di una nuova giornata e di nuovi racconti da dare in pasto allu “focalire”.

“In questo libro – commenta Maria Lucia Lanzilotto, Presidente pro loco Carpignano Salentino APS – commenta tutti i racconti vengono tirati fuori dai bambini di Carpignano con l’aiuto dei più grandi, quasi a voler sbirciare dentro lo stomaco del mostro infuocato, custode delle nostre tradizioni. E la lingua che parla questa grande bocca è il dialetto: la nostra carta d’identità. Una lingua che con i suoi termini e le sue sfaccettature è in grado di aumentare i sentimenti e la loro percezione in chi l’ascolta. Un libro che vale la pena leggere per il carico di emozioni e sensazioni che trasmette. Noi della pro loco siamo convinti che ne farete tesoro e voi stessi saprete nuovamente imboccare e alimentare ancora “Lu focalire””.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.