web analytics

Lecce-Cremonese finisce 1 a 1: apre Ciofani, risponde Strefezza. Prestazione opaca dei giallorossi

LECCE  –  Partita brutta per il Lecce che si lascia imbrigliare dalla Cremonese di Alvini. Giallorossi confusionari per tutto l’arco della gara: al 17esimo Hjulmand perde palla e costringe al fallo da rigore Falcone. Ciofani  realizza e porta in vantaggio gli ospiti, ma al tramonto del primo tempo è Strefezza a rimettere in equilibrio il match sempre con un tiro dagli undici metri conquistato da Gendrey. La Cremonese costruisce tanto nella ripresa ma non riesce a bucare il muro eretto da Baschirotto e compagni. Giallorossi, invece, incapaci di produrre azioni degne di nota per tutta la seconda parte di gara. Terzo pareggio interno consecutivo per il Lecce che muove di poco la classifica e sale a quota 7 punti.

Per la sfida alla  Cremonese, mister Baroni si affida al suo 4-3-3 con Falcone tra i pali, Baschirotto e Pongracic centrali difensivi, Gendrey e Gallo sulle corsie. Hjulmand in cabina di regia con Askildsen e Gonzalez ai lati. In attacco Colombo (preferito inizialmente a Ceesay) con Strefezza e Banda a supporo. Alvini risponde schierandosi con il 4-3-2-1: Zanimacchia e Okereke suggeritori per Ciofani punta centrale.

Lecce con il lutto al braccio per commemorare la scomparsa dell’ex allenatore giallorosso Bruno Bolchi.

La prima emozione del match è al minuto 11 in favore della Cremonese, calcio di punizione battuto da Castagnetti, colpo di testa di Ciofani alto sulla traversa. Al 17′ Hjulmand perde una palla sanguinosa a centrocampo con Okereke che la conquista e si invola verso la porta di Falcone che in uscita lo stende in area e l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri, si incarica della battuta Ciofani che non sbaglia e fa 1 a 0. Contropiede per la Cremonese al minuto 36, palla a Zanimacchia che tira ma Falcone si distende e dice di no. Al 40′ Gendrey va via sulla destra ed entra in area palla al piede,viene steso però da Okereke in ripiegamento con l’arbitro che decreta il penalty in favore dei giallorossi. Strefezza si presenta sul dischetto e con un tiro preciso spiazza Radu. 1 a 1 con il “Via del Mare” che esplode di gioia.

Primo tiro della ripresa in favore della Cremonese, conclusione di Ascacibar sporcata in corner. Sugli sviluppi palla a Ciofani che corregge di testa ma Falcone blocca sicuro. Al 60′ occasione per la Cremonese, Okereke di testa conclusione sporcata in corner da Gendrey. Un minuto più tardi ancora Cremonese pericolosa con Pickel da pochi passi di testa non inquadra lo specchio della porta. Cremonese ancora vicina al gol al 70′ : palla persa a centrocampo e servizio a Dessers (subentrato a Ciofani),  tiro a botta sicura ma Falcone è monumentale e dice di no. Due minuti  e Meitè di pochissimo non inquadra il bersaglio grosso a Falcone superato. Al minuto 81 Cremonese ancora in avanti con Meitè vicino al gol. All’ 84′ ci prova Bonaiuto con la palla che finisce sull’esterno rete. Forcing finale della Cremonese che non produce effetti e la gara termina con il risultato di parità.

Finisce 1 a 1: risultato nel complesso ingiusto per gli ospiti che hanno dominato dall’inizio alla fine. Lecce bravo e fortunato a tenere testa agli avversari anche se la giornata è parsa storta fin dalle prime battute. Punto prezioso per come maturato. Nel prossimo turno il Lecce sarà di scena a Roma domenica 9 ottobre contro i giallorossi capitolini di Mourinho.

LECCE-CREMONESE 1-1
RETI: 19′ Ciofani rig. (C), 42′ Strefezza rig. (L)

LECCE (4-3-3): Falcone – Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Gallo (60′ Pezzella) – Gonzalez (70′ Bistrovic), Hjulmand, Askildsen (70′ Blin) – Strefezza (83′ Di Francesco), Colombo (46′ Ceesay), Banda. A disp.: Bleve, Dermaku, Cetin, Tuia, Helgason, Listkowski, Oudin, Voelkerling, Umtiti, Rodriguez. All.: Marco Baroni.

CREMONESE (4-3-2-1): Radu – Sernicola, Lochoshvili, Bianchetti, Valeri (74′ Quagliata) – Ascacibar (65′ Meitè), Castagnetti, Pickel – Zanimacchia (83′ Buonaiuto), Okereke (74′ Afena Gyan) – Ciofani (65′ Dessers). A disp.: Carnesecchi, Saro, Aiwu, Vasquez, Baez, Ghiglione, Acella, Escalante, Quagliata, Milanese, Tsadjout. All.: Massimiliano Alvini.

ARBITRO: Marinelli di Tivoli (Raspollini-Moro; IV Volpi; VAR Valeri-Muto).

 

NOTE: il Lecce gioca col lutto al braccio per la scomparsa di Bruno Bolchi, allenatore della promozione in Serie A del 1992-93. Ammoniti: Falcone, Askildsen, Pezzella (L), Okereke (C). Rec. 1′ pt, 4′ st.

Christian Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.